Audi A4 Allroad quattro

On/off-road.

Pubblicità Audi A4 allroad quattro.

pubblicità audi a4 allroad automotive copywriterpubblicità audi a4 allroad automotive copy writer

La libertà si conquista anche con piccoli gesti.

On/off-road.

Nuova A4 allroad quattro con Audi drive select e modalità offroad.

pubblicità audi a4 allroadpubblicità audi a4 allroad copywriterNuova Audi A4 allroad quattro, grazie alle sue soluzioni tecniche all’avanguardia, rappresenta una vera e propria rivoluzione in campo automobilistico. Il suo Audi drive select con la nuova modalità offroad vi garantisce prestazioni ottimali anche su strade non asfaltate, mentre gli ammortizzatori adattivi si adeguano elettronicamente alle caratteristiche del fondo stradale,offrendovi dal massimo del dinamismo al massimo del comfort. Prestazioni e controllo sono amplificati dalla trazione integrale quattro e dal nuovo servosterzo elettromeccanico, per trovare la vostra strada anche dove la strada non c’è. Scopritela su www.audi.it

Gamma A4. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 7,7 ciclo extraurbano 5,6 - ciclo combinato 6,4; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 147.

[socialring]

Automotive Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: AUDI

Pubblicità stampa

Audi A4 Allroad

da alvolante.it

Perché l’ho comprata o provata
dopo quasi 200.000 km con la versione precedente e aver provato diverse competitor sono tornato su allroad sostanzialmente per le qualità di guida; ma, sorpresina AUDI, ho ordinato un Audi quattro e alla consegna, 3 mesi dopo, arriva un’ultra.. sinceramente scorretto, volevo un auto integrale sempre in presa ma sembra che oggi escano tutte così.
Gli interni
ineccepibili, perfetti, forse solo carenti di quei piccoli spazi per appoggiare le proprie cose. Rispetto alla versione precedente la silenziosità è la prima cosa che si nota (così solo sull’A6), la seconda è la posizione di guida non più bassa ma alta. Molte le informazioni sulla guida.
Alla guida
Faccio sempre il confronto con la precedente, la nuova è veramente alta (tipo Subaru outback) da più la sensazione di SUV. Motore potente (190 TDI) fin dal basso, cambio morbido e fluente con diverse opzioni di mappatura, sterzo preciso in curva, un po’ gommoso sul dritto (ma voglio verificarlo con le gomme estive), confort sullo sconnesso notevolmente migliorato con uno smorzamento delle buche sconosciuto sulla versione precedente; in sintesi un po’ meno sportiva ma tanto confort in più. Consumi sempre buoni (reali 14 km) per una trazione integrale con questa potenza ma il vantaggio “ultra” non è apprezzabile nella pratica.
La comprerei o ricomprerei?
L’ho comprata… sicuramente auto di qualità superiore e gran viaggiatrice in ogni condizione di tempo e fondo.
Facebook Twitter Email

SEAT Ibiza

Start moving.

Pubblicità SEAT Ibiza.

Gli appuntamenti più belli non sono in agenda.

pubblicità seat ibiza

Progettata per tutte le occasioni, anche quelle impreviste. Nuova SEAT Ibiza ti offre tantissime possibilità di personalizzazione, per essere pronto a tutto. E con l’allestimento sportivo FR, la performance diventa stile. Perché aspettare? Start moving.

Se senti le farfalle nello stomaco, ascoltale.

copywriter seat ibiza

Costruita per seguire il tuo istinto. Nuova SEAT Ibiza ti offre la Connectivity box col sistema di ricarica wireless, i fari full LED e tutto lo stile dell’allestimento Xcellence. Qualunque cosa ti dica il tuo cuore, quellaè la direzione. Start moving.

Nuova SEAT Ibiza. Non puoi confonderti: 199€ di anticipo, come la rata.

copywriter pubblicità seat ibiza

Automotive COPYWRITER: LUCA BARTOLI 
ART DIRECTOR
: Carlotta Mazuy
CLIENTE: SEAT Italia


Nuova SEAT Ibiza.

Cosa stai aspettando?
Start Moving.

C’è un’intera città da scoprire che attende solo te. Nuova SEAT Ibiza coniuga le tecnologie SEAT più innovative con un look mozzafiato, per offrirti il meglio e farti vivere senza limiti. Prova, sperimenta, esplora. Goditi il presente fino all’ultimo istante. Sei pronto?

Vuoi sentirti libero?
Liberati.

Nuova SEAT Ibiza è l’auto urbana progettata per farti andare lontano, con anima e corpo. Libertà su quattro ruote: di scegliere, di essere, di viaggiare. Ovunque ti porti, accendi i suoi proiettori full LED e arriva a destinazione con stile. Dentro e fuori, lo spirito d’avventura è di serie.

Vuoi un’auto su misura per te?
Personalizzala.

A bordo di Nuova SEAT Ibiza, l’unico look che conta è il tuo. Che si tratti di minigonne o di scatenare la tua voglia di colore, ti offre un’ampia gamma di personalizzazioni, per far brillare la tua personalità.

Vuoi la tecnologia di domani?
Non aspettarla.

Perché attendere? È tutto già qui, già ora. Nuova SEAT Ibiza, grazie alla tecnologia SEAT Full Link, connette le funzionalità del tuo smartphone e ti dà accesso ai suoi contenuti con lo schermo touch screen integrato da 8”.

Vuoi partire?
Non perdere un attimo.

Sali a bordo e parti in un istante. Col sistema KESSY non ti serve neppure la chiave. Il pulsante Heart Beat si accende all’apertura automatica di Nuova SEAT Ibiza appena ti avvicini. Premilo per avviare il motore ed essere subito pronto a partire.

Vuoi connetterti?
Fatto.

Grazie al Connectivity Box, a bordo basta appoggiare il tuo smartphone per caricarlo senza cavi e senza fatica. Più comodo di così? Intanto, l’amplificatore GSM integrato ti garantisce sempre la copertura.

Cerchi prestazioni?
Sceglile straordinarie.

Nuova SEAT Ibiza ti offre motorizzazioni con autonomia elevata ed emissioni contenute. Puoi scegliere tra i propulsori benzina 1.0 75 CV, 1.0 Eco TSI da 95 o 115 CV, con cambio a 5 o 6 rapporti. Nuove motorizzazioni, anche a Diesel e metano disponibili nei prossimi mesi.

Facebook Twitter Email

A 2 passi da casa

La giungla immobiliare non è più una giungla.

Pubblicità A 2 passi da casa di Intesa Sanpaolo.

pubblicità intesa a 2 passi da casa

Scopri la guida all’acquisto della casa che stai cercando.
Su misura, chiara, personalizzata, interattiva e online.
Intesa Sanpaolo Casa
[socialring]


Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Simone Sechi
Cliente: Intesa Sanpaolo

A 2 Passi da casa

da a2passidacasa.intesasanpaolocasa.com

INIZIALA CACCIA

IL TUO TESORO STA SOLO ASPETTANDO DI ESSERE TROVATO

Ebbene sì, hai deciso di acquistare casa, ma lì fuori sembra una giungla di monolocali, appartamenti, palazzi e villette. Niente paura, hai solo bisogno di una mappa da seguire per non perderti e riuscire a trovare l’abitazione giusta. Che ti aspetta, da qualche parte.

1.

Immagina che il tesoro sia su un’isola deserta.

COSA PORTI CON TE?

Abbiamo elencato per te le caratteristiche che, di solito, influiscono sulla scelta di un immobile e sulla determinazione del suo valore. Scegline sei.

IL MOMENTO È ARRIVATO, INIZIA LA RICERCA. OCCHIO A NON PERDERTI PER STRADA.

La compravendita immobiliare senza l’aiuto di un intermediario è sempre un rischio. Conviene richiedere il maggior numero di informazioni agli interlocutori giusti, per ridurre le incognite al minimo:

  • la visura catastale e ipotecaria da cercare sul sito dell’Agenzia del Territorio per verificare lo storico dell’immobile e chi ne abbia la titolarità;
  • la documentazione sullo stato e la conformità degli impianti, che non è necessario siano a norma al momento della vendita, da richiedere al proprietario attuale;
  • gli atti depositati presso lo sportello unico dell’edilizia.

In caso tu stia cercando un appartamento, verifica che sia avvenuto il pagamento di tutte le spese relative alla gestione del condominio. Ti basterà contattare l’amministratore e richiedere gli ultimi tre verbali dell’assemblea condominiale, in questo modo potrai assicurarti di non dover affrontare costi imprevisti.

E, se la ricerca di questa documentazione risulta troppo impegnativa, non temere: puoi rivolgerti a degli esperti che saranno sempre pronti ad aiutarti.

 

Facebook Twitter Email

Audi Sport

TUTTO IL NOSTRO MONDO HA UNA SOLA ORIGINE.

Pubblicità Audi Sport.

pubblicità audi sport automotive

BENVENUTI NEL REGNO DELLA PERFORMANCE.

Tutto quello che sappiamo sulle performace l’abbiamo appreso, sperimentato e testato nel mondo delle corse. Grazie a questa esperienza, i modelli R e RS sono in grado di raggiungere e offrire il massimo sulla strada. La loro eredità sportiva è riconoscibile nella combinazione di potenza, estetica e controllo. Il tutto si traduce in incredibili prestazioni all’altezza delle imprese della scuderia Audi Sport.Scoprite i modelli Audi Sport su audi.it/rs

Join the #LeagueofPerformance 

Automotive Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Simone Sechi
Campagna StamPA

Testi sito audi.it/rs, web copywriter Luca Bartoli

BENVENUTI NEL REGNO
DELLA PERFORMANCE

Provate la massima espressione dell’auto
con i nostri modelli R e RS.

SCOPRITE IL DNA AUDI SPORT.

PROGETTATE PER LA PISTA.
SVILUPPATE PER LA STRADA.

CONDIZIONI ESTREME PRODOTTE IN SERIE.

Ogni modello RS nasce per raggiungere e offrire il massimo. L’eredità sportiva è ben riconoscibile nella combinazione di potenza, estetica e controllo di ogni vettura. Il risultato sono veicoli dalle incredibili prestazioni, approvati per l’utilizzo su strada, e all’altezza del marchio RS.

MOTORE TFSI 2.5

Il propulsore 2.5 TFSI è grintoso, senza compromessi ed è stato sviluppato attorno allo stesso concetto di turbo che ha portato alla vittoria la leggendaria Ur-quattro. La sua tecnologia si è evoluta a tal punto da essere premiato come “Engine of the Year” nel 2010, 2011, 2013, 2014 e 2015 e oggi in grado di conquistare il mercato.

QUATTRO. ENTRATE NELLA LEGGENDA

Solo il nome “quattro” evoca eccezionali risultati nel motorsport, su pista e nei rally. Oltre a uno standard tecnico superiore portato in produzione di serie. Il suo differenziale sportivo, lo stesso delle leggendarie vetture a trazione integrale, aziona singolarmente le ruote, trasferendo in maniera ottimale la potenza del motore.

SOSPENSIONI SPORTIVE RS PLUS CON DYNAMIC RIDE CONTROL (DRC). PRECISIONE IN TRE FASI.

La vostra Audi segue la strada, con precisione millimetrica. Le sospensioni sportive con Dynamic Ride Control (DRC), in esclusiva per i modelli RS e disponibili su richiesta, minimizzano idraulicamente i movimenti di beccheggio e di rollio. Scegliete un’esperienza di guida estremamente fluida oppure sperimentate un contatto diretto con la strada, senza filtri. Anche ad alta velocità potete sempre contare sul massimo della reattività in curva.

FRENI IN CERAMICA. OGNI PERFORMANCE VA BILANCIATA.

Assaporate il brivido di un’accelerazione fulminea. Ma fatelo in tutta sicurezza, con il completo controllo dei freni: i dischi resistenti allo shock termico (realizzati in ceramica composita con una struttura cristallina simile al diamante) sono all’altezza del loro compito anche in situazioni estreme. Inoltre, vantano un peso ridotto e una maggiore durata.

AEREODINAMICA. TECNOLOGIA SPORTIVA IN OGNI DETTAGLIO.

Raggiungete prestazioni superiori grazie a una minore resistenza aerodinamica. Maggiore è la velocità, più l’aria è ottimizzata, aspirata e convogliata per raffreddare il motore. In pista la forma di ogni veicolo non è casuale: è il risultato di un ingegnoso utilizzo della tecnologia. E la linea di ogni modello RS ne è la dimostrazione più evidente.

Facebook Twitter Email

Audi SQ7

C’è chi non si accontenta di volare.

Nuova Audi SQ7.
Il SUV diesel più potente sulla terra.

pubblicità audi sq7

Con i suoi due turbocompressori a gas di scarico e con il terzo ad azionamento elettrico (EAV) la nuova SQ7 TDI è in grado di offrirvi un’incredibile spinta già da fermi. Grazie a questa novità, utilizzata per la prima volta su un’auto di serie, bastano solo 250 millisecondi per sovralimentare il nuovo V8 4.0 TDI, sprigionando una potenza di 453 CV e una coppia di 900 Nm. Il risultato sono prestazioni straordinarie, sportività oltre i limiti e comfort dinamico. Scoprite il nuovo SUV Audi su audi.it/sq7

Inquadrate il QR code e godetevi la sfida Audi SQ7 vs Alpha Jet.


[socialring]

 

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Simone Sechi
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa

Audi SQ7

da alvolante.it

Può una suv di quasi 2300 kg regalare forti emozioni alla guida? All’Audi sono convinti di sì, se l’auto in questione è la nuova SQ7: un “bestione” di ben 507 cm con 435 cavalli e una coppia stratosferica di 900 Nm. Ma la nuova Audi SQ7 ha molto di più che un grande motore: è un vero concentrato di tecnologia. È la prima auto ad essere dotata di una rete elettrica supplementare a 48 V (che affianca quella standard a 12), che, oltre ad alimentare il compressore elettrico che riduce il ritardo di risposta del V8 turbodiesel, fornisce potenza ai motorini delle due barre antirollio elettromeccaniche (un’altra primizia), che rendono agilissimo questo “panzer”. Il differenziale posteriore è a controllo elettronico, con due frizioni che regolano la spinta di ciascuna delle due ruote posteriori per rendere più precise le traiettorie in curva.

Da fuori, la nuova Audi SQ7 non ostenta le sue doti: solo la mascherina e i paraurti (quello posteriore ospita un finto estrattore d’aria e quattro terminali di scarico), assieme allo spoiler, tradiscono l’indole sportiva dell’auto. Che vuol essere una suv veloce, ma non “cattiva”. Del resto, precisano all’Audi, è una “S”, non una “RS” (versione che comunque non è escluso arrivi più avanti). Anche gli interni sono sobri e rispetto a quelli (ben rifiniti e tecnologici) delle altre Audi Q7 si distinguono per pochissimi dettagli, come la sigla SQ7 sui sedili, alla base del cambio e del volante, nel cruscotto o sui battitacco delle porte.

Abbiamo già accennato al potentissimo V8 a gasolio, un motore inedito dotato di due turbocompressori e di un compressore elettrico: quest’ultimo ha lo scopo di annullare il ritardo di risposta ai bassi regimi, quando i normali “turbo” hanno bisogno di qualche frazione di secondo per vincere l’inerzia iniziale. Nel nuovo 4.0 TDI dell’Audi SQ7, al posto della turbina messa in azione dai gas di scarico c’è un motorino elettrico, che fa girare fino a 70.000 volte al minuto il compressore che spinge l’aria nei cilindri. Ovviamente non lavora da solo, ma in sinergia col “turbo” tradizionale più piccolo e (nelle accelerazioni a velocità elevate) anche col secondo turbocompressore (a regime, invece, sono esclusivamente i due dispositivi classici a lavorare). L’impiego o meno del secondo turbocompressore è determinato dal sistema Audi Valve Lift che può far aprire solo la metà delle valvole di scarico (in questo caso, il turbo più grande non lavora), oppure utilizzarle tutte e 16. Un sistema complesso: che, però, su strada pare funzionare efficacemente e che, secondo la casa tedesca, fa scattare la nuova Audi SQ7 da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi (4,9 se si sceglie la variante a sette posti, che a vuoto pesa 2330 kg, 60 in più della “base”). La spinta in effetti è vigorosa, anche se molto progressiva: quasi non ci si accorge di accelerare così rapidamente. Occorre tenere sott’occhio il tachimetro, perché si arriva in fretta a velocità da ritiro della patente (la punta, limitata elettronicamente, è di 250 km/h). Quello che invece non ci è piaciuto è il rombo: è ricavato artificialmente, e si sente (soprattutto utilizzando la modalità di guida Dynamic). 

Se in accelerazione sono i tanti cavalli del 4.0 TDI a far dimenticare il peso dell’auto, tra le curve il merito dell’agilità della nuova Audi SQ7 va alle barre antirollio attive che interagiscono col sistema di sterzo integrale (quest’ultimo è già disponibile pure per le altre Q7, anche se non ci è parso in grado di rendere l’auto agile): anche le ruote posteriori si orientano in curva, seppur di pochi gradi. Sul misto, la suv tedesca risponde con rapidità e resta “piatta”, a beneficio anche della tenuta di strada, molto elevata considerato la mole di quest’auto. Le barre antirollio sono gestite ciascuna da un motore elettrico (a 48 volt) inserito all’interno della barra stessa assieme a un gruppo di ingranaggi epicicloidali: l’azione del motorino dà luogo a una torsione della barra che contrasta l’inclinazione dell’auto in curva. Ovviamente, il tutto in tempi rapidissimi (tre decimi di secondo), e con altri notevoli vantaggi rispetto ai più classici sistemi idraulici, quali la riduzione di peso e di richiesta di carburante: l’energia elettrica viene usata solo quando serve, e non c’è una pompa che tiene costantemente in pressione il sistema idraulico.

Se, in accelerazione e tra le curve, la nuova Audi SQ7 regala forti emozioni, l’auto sa farsi apprezzare anche per il notevole comfort che sa offrire: le sospensioni pneumatiche variano la loro risposta in base alla modalità di guida impostata (ce ne sono sei, incluse quella più attenta ai consumi di carburante e la Individual, programmabile nei vari parametri). L’insonorizzazione è curata, ma a onor del vero già a 110 km/h qualche fruscìo dai grandi specchietti riesce a filtrare a bordo: lo si nota abbassando tutto il volume della radio. Tra i tanti tecnologici sistemi di aiuto alla guida (come per le altre Q7, se ne possono avere anche 20), si apprezza soprattutto quello che nella marcia in colonna controlla la traiettoria dell’auto, oltre alla velocità. È vero, bisogna tenere una mano sul volante, ma è per una questione di responsabilità (che resta del guidatore) più che tecnica. Efficaci anche i suggerimenti per ridurre i consumi di carburante, come quello che (sfruttando le informazioni del navigatore) riconosce l’approssimarsi di una curva o di una discesa e suggerisce di sollevare il piede dall’acceleratore: i suoi “consigli” sono visibili sia nel cruscotto sia nell’eventuale head-up display, la cui rotella di regolazione è in verità coperta dal volante (come pure il tasto che avvia il motore).

Facebook Twitter Email

Audi All-Service

Con All-Service l’efficienza della vostra Audi è una costante nel tempo.

Pubblicità Audi All-Service.
pubblicità audi all-serviceAudi All-Service è il programma dedicato alle vetture immatricolate prima del 31.12.2011 che mantiene alto il loro valore nel tempo e impeccabile il loro funzionamento. Audi All-Service 2016 include interventi a tariffa oraria dedicata, offerte personalizzate su pneumatici selezionati, sconti sull’olio motore e su tantissimi Ricambi e Accessori Originali Audi. Il tutto offerto con la stessa precisione con cui è stata progettata e costruita la vostra Audi. Un programma dedicato a tutte le vetture immatricolate entro il 2011 per continuare a garantirvi l’eleganza, lo stile e la qualità proprie del mondo Audi.

Per maggiori informazioni, per la consultazione dei libretti e per verificare che la vostra Audi sia soggetta all’iniziativa visitate www.audi.it/allservice
Audi
All’avanguardia nella tecnica.

 

Advertising Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: MArio Giordano
Cliente: AUDI

Campagna Stampa e affissione

Audi All-Service.

da audi.it

Con All-Service l’efficienza della vostra Audi è una costante nel tempo.

L’attenzione che abbiamo dedicato alla progettazione e realizzazione della vostra Audi è la stessa che rivolgiamo alle iniziative Service a voi dedicate, affinché il valore della vostra vettura rimanga inalterato nel tempo e possiate così guidare sempre una vettura affidabile e sicura.

E’ per questo motivo che vi abbiamo riservato l’iniziativa Audi All-Service: fino al 31 Dicembre 2018 potrete effettuare una serie di interventi di manutenzione e riparazione con la qualità dei Ricambi Originali Audi e acquistare Accessori Originali Audi a prezzi vantaggiosi.

Vetture coinvolte nell’iniziativa (se immatricolate entro il 31/12/2013):

– A1/A1 Sportback con motorizzazioni benzina e TDI
– A2 con motorizzazioni benzina e TDI (escluse 1.2 TDI e 1.4 TDI 90 Cv )
– A3/S3 sigla modello “8L” con motorizzazioni benzina e TDI
– A3/S3/A3 Sportback sigla modello “8P” con motorizzazioni benzina di cilindrata fino a 2.0 e TDI
– A3/S3/A3 Sportback sigla modello “8V” benzina (cilindrata fino a 2.0) e TDI
– A4 berlina, Avant e allroad, con motorizzazioni benzina di cilindrata fino a 2.0 e TDI
– A5 Coupé e Sportback, con motorizzazioni benzina di cilindrata fino a 2.0 e TDI
– A6 berlina e Avant, con motorizzazioni benzina di cilindrata fino a 2.0 e TDI
– A6 allroad quattro TDI
– TT con motorizzazioni 1.8 con potenza fino a 225 Cv, 2.0 TFSI e TDI
– Q3 con motorizzazioni 2.0 TFSI e 2.0 TDI
– Q5 con motorizzazioni 2.0 TFSI, 2.0 TDI e 3.0 TDI
– Q7 con motorizzazioni TDI (esclusa 6.0 TDI)

L’elenco dettagliato delle motorizzazioni incluse in azione è disponibile nel pdf allegato.

Verificate che la vostra Audi sia compresa nell’azione e consultate il relativo libretto Audi All-Service 2018: descrive l’ampia scelta di interventi e prodotti a prezzi pensati per voi.
Per ricevere maggiori informazioni su questa promozione e conoscere il Service Audi più vicino a voi che aderisce all’iniziativa, potete contattare il Customer Contact Center Audi al Numero Verde 800 283 454.

Facebook Twitter Email

Audi quattro

Avete molte ragioni per preferire l’estate.
quattro per l’inverno.

Pubblicità Audi quattro.

pubblicità audi quattro

La trazione integrale quattro garantisce prestazioni eccezionali su ogni terreno. Il differenziale centrale e il controllo selettivo della coppia distribuiscono la potenza in modo variabile tra asse anteriore e posteriore, restituendo una migliore trazione e un controllo assoluto, anche in curva.
Scoprite la precisione e la reattività di quattro su oltre 170 modelli Audi. www.audi.it

Tutte le condizioni sono condizioni perfette.
Welcome to the World of quattro.

Gamma A6. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 13,4 ciclo extraurbano 7,4 - ciclo combinato 9,6; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 223.

 

[socialring]

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: Audi Italia

Pubblicità Stampa

Audi quattro

da alvolante.it

Si chiamerà sempre Audi “quattro”, ma il nuovo sistema 4×4 (che debutterà a maggio sulla A4 allroad) sarà più efficiente. Ecco come funziona.

’UNIONE DI DUE MONDI – Dal 1980 in “casa Audi” la parola quattro è sinonimo di sportività, e di sicurezza; quella che può garantire un valido sistema di trazione integrale in condizioni di scarsa aderenza. La tecnologia “ultra” invece riguarda la ricerca dell’efficienza, ovvero la riduzione dei consumi. Queste due parole sono legate ora. O, meglio, lo saranno da maggio, quando il nuovo sistema 4×4 debutterà sulla nuova A4 Allroad.
COME FUNZIONA – Il nuovo sistema di trazione integrale Audi quattro con tecnologia ultra (guarda il video più in basso) ripartisce la coppia tra l’asse anteriore e quello posteriore grazie a un pacco di frizioni in bagno d’olio controllate elettricamente: un motorino elettrico fa ruotare una ghiera, che avvicina o allontana tra loro le sette coppie di frizioni (cinque nei motori meno potenti), trasferendo più o meno spinta alle ruote posteriori. Ma fin qui nessuna novità eclatante (una soluzione analoga, anche se non identica, è adottata sulle A3 e TT a trazione integrale). L’innovazione è che questo differenziale si trova subito dopo il cambio, e aprendo completamente le frizioni, lo scollega. L’albero di trasmissione verrebbe trascinato dalle ruote dietro, se non fosse che collegato al differenziale posteriore (ripartisce la coppia tra la ruota destra e quella sinistra) c’è la vera “chicca” di questo sistema: nel semialbero sinistro c’è un giunto con ingranaggi a denti dritti (il cui funzionamento è ben illustrato dal video) che, quando la trazione integrale viene disinnestata, si apre (grazie a un motorino elettrico che contemporaneamente ricarica una molla).
L’ALBERO DI TRASMISSIONE SI FERMA – A questo punto il differenziale è libero e l’albero di trasmissione può rallentare fino a fermarsi: i consumi di carburante calano, di 0,3 litri/100 km in media nell’utilizzo su strada secondo i dati dell’Audi. Se invece l’albero restasse collegato, durante il rotolamento dei pneumatici al retrotreno ruoterebbe, e questo “trascinamento” (oltre all’attrito all’interno del differenziale) aumenterebbe i consumi di carburante. Tutto il sistema di trazione Audi quattro con tecnologia ultra è controllato elettronicamente da una centralina, che dialoga con i diversi sistemi della vettura (analizza diversi parametri cento volte al secondo): se la trazione integrale non occorre, viene disinserita, restando pronta per riattivarsi in tempi rapidissimi, proprio grazie alla molla compressa nel passaggio da 4×4 a trazione anteriore. Nel peggiore dei casi l’operazione richiede due decimi di secondo.
Facebook Twitter Email

Audi e-tron

A spingere le auto di domani saranno le idee.

Pubblicità Audi e-tron

copy write audi e-tron

La tecnologia Audi anticipa la mobilità del futuro con soluzioni innovative e idee all’avanguardia che trovano già applicazione in Audi Q7 e-tron. La prima Audi ibrida plug-in con motore diesel può essere ricaricata in sole 2 ore e mezza e offre 56 km di autonomia in modalità puramente elettrica. La stessa tecnologia è già disponibile anche per Audi A3 e-tron e presto su Audi R8.
Perchè il miglior modo di raggiungere il futuro è guidare nella sua direzione. www.audi.it

Gamma Q7. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 9,6 - ciclo extraurbano 6,9 - ciclo combinato 7,9; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 183.

Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: Audi

Campagna Stampa

Audi e-tron

Mobility of the future

Il prossimo grande passo: una gamma di auto elettriche Audi.
Road to zero emissions.

Preparati a vivere un’esperienza d’avanguardia.
Entra oggi nel mondo della mobilità di domani, prenotando la prima Audi completamente elettrica.
Registrati alla nostra area riservata per diventare parte dell’evoluzione e avere la possibilità di riservarla in anteprima.

La prima Audi completamente elettrica.

Al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra, Audi ha svelato il prototipo del suo primo modello puramente elettrico. Si tratta del prototipo Audi e-tron.

Il nuovo SUV elettrico e sportivo Audi combina lo spazio e il comfort di una vettura di categoria superiore con l’autonomia necessaria per l’uso quotidiano. Dotato di tecnologia di ricarica rapida, con una potenza fino a 150kW, è in grado di affrontare lunghi tragitti dopo solo 30 minuti di ricarica e assicura prestazioni eccellenti e sicurezza su qualsiasi terreno, grazie alla trazione quattro. Inoltre, vanta un esclusivo design appositamente studiato per evidenziare la propulsione elettrica e il powertrain.

La strada per il futuro della mobilità è tracciata: oggi puoi essere tra i primi a percorrerla, riservando la tua Audi completamente elettrica.

In relazione al Memorandum di Intese siglato con Enel X, stiamo creando un insieme di servizi per:

  • la verifica delle condizioni della tua fornitura per ricaricare la tua Audi e-tron
  • il supporto per l’eventuale richiesta di aumento potenza
  • l’accesso al network di ricarica pubblica Enel tramite App di Enel X

Maggiori dettagli verranno resi disponibili con la commercializzazione della vettura.

 

Facebook Twitter Email

Audi Urban Future

Abbiamo coniugato il futuro al presente.

Pubblicità Audi Urban Future.

copywriter audi urban future.

Con Audi Urban Future Initiative la Casa dei quattro anelli ha dato vita a una piattaforma internazionale e interdisciplinare per discutere della mobilità e delle città del futuro. Urbanisti, esperti di mobilità, ricercatori e progettisti si incontrano annualmente per immaginare insieme e risolvere in anticipo i problemi del domani.
Questo è essere all’avanguardia anche nelle idee. www.audi.it

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: AUDi Italia

Campagna Stampa

Audi Urban Future

da audi-mediacenter.com

Dal 2010 l’Audi Urban Future Initiative è la piattaforma per un dialogo internazionale e interdisciplinare sul futuro della mobilità nelle città. Pianificatori urbani, specialisti della mobilità, ricercatori e progettisti di dati sviluppano soluzioni specifiche in collaborazione con esperti Audi per trasportare le persone rapidamente e comodamente da A a B e sfruttare al meglio lo spazio nelle città. L’iniziativa si considera un incubatore di nuove idee che arricchiscono il discorso sulla mobilità in rete e migliorano la qualità della vita nelle nostre città.

Audi, Italdesign e Airbus uniscono guida autonoma e drone passeggero.

All’autosalone di Ginevra, dall’8 al 18 marzo, Audi, Italdesign e Airbus presentano “Pop.Up Next”, un concetto completamente automatico e completamente automatico per la mobilità orizzontale e verticale. In un lontano futuro questo veicolo potrebbe trasportare persone nelle città rapidamente e comodamente sulla strada e nell’aria, risolvendo nello stesso tempo i problemi del traffico. La caratteristica interna dominante è uno schermo da 49 pollici, mentre l’interazione tra l’uomo e la macchina viene eseguita tramite riconoscimento vocale e facciale, tracciamento degli occhi e funzione touch.

La cabina passeggeri ultraleggera a due posti può essere collegata a un modulo auto o a un modulo di volo. Audi supporta il progetto con know-how sulla tecnologia delle batterie e l’automazione.

“La creatività è necessaria laddove sono interessati nuovi concetti di mobilità per le città e le diverse esigenze delle persone. Italdesign è un incubatore di tecnologie innovative e prototipazione radicale. Pop.Up Next è una visione ambiziosa che potrebbe cambiare in modo permanente la nostra vita urbana in futuro “, afferma il Dr. Bernd Martens, Membro del Consiglio di Audi per gli appalti e Presidente di Italdesign.

Italdesign sviluppa concept di veicoli orientati al futuro per Audi e clienti in tutto il mondo. Jörg Astalosch, CEO di Italdesign, afferma: “Vari attori definiranno le regole della mobilità urbana in futuro. Siamo orgogliosi di collaborare con Airbus, la società leader nel settore aerospaziale, per studiare soluzioni per la mobilità futura. “Astalosch vede Pop.Up Next come un concetto flessibile on-demand che potrebbe aprire la mobilità nella terza dimensione alle persone nelle città . Italdesign si avvale di una rete di città, università e varie parti interessate per anticipare meglio il futuro della mobilità nelle città. Una prima versione di Pop.Up ha già avuto la sua anteprima all’Autosalon di Ginevra un anno fa.

Facebook Twitter Email

Audi guida autonoma

Continuerete a guidare ma solo per il gusto di farlo.

Pubblicità guida autonoma Audi.

pubblicità audi guida autonoma copywriter

La guida autonoma, fino a poco tempo fa solo un’idea da fantascienza, con Audi è già realtà. A dimostrarlo ci sono le adrenaliniche performance fino a 220 km/h dell’Audi RS7 concept senza pilota sul circuito Hockenheimring e gli esperimenti di guida autopilotata a Las Vegas, nelle autobahn tedesche e nel traffico urbano di Shanghai. E c’è, soprattutto, la tecnologia traffic jam assist che già oggi accelera, frena e sterza autonomamente nel traffico fi no a 65 km/h. www.audi.it

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa

Guida autonoma Audi

da Repubblica Motori

Audi. Prove di guida autonoma

Non è ancora guida autonoma vera e propria, ma il confine è assai vicino. Si chiama AI traffic jam pilot ed è il primo sistema al mondo  – che Audi ha fatto debuttare a bordo della A8 – che rende possibile la guida altamente automatizzata di livello 3.

Funziona così: il conducente attiva il traffic jam pilot con il tasto AI sulla consolle centrale. In autostrada e su strade a scorrimento veloce a più corsie separate dalla carreggiata opposta tramite infrastrutture rigide (come guardrail o New Jersey), il sistema assume il controllo della guida quando l’auto viaggia in colonna a una velocità massima di 60 km/h. Il traffic jam pilot gestisce partenze, accelerazioni, sterzate e frenate all’interno della propria corsia.

Ma non solo. Il sistema è in grado di gestire anche situazioni impegnative, come i veicoli che cambiano corsia a breve distanza. I segnali di comando necessari al traffic jam pilot per la guida altamente automatizzata provengono dalla centralina dei sistemi di assistenza alla guida centrale (zFAS) e dalla elaborazione dei dati provenienti dai radar.

Se il traffic jam pilot è stato attivato, il conducente può sollevare il piede dall’acceleratore e, in questa specifica situazione, allontanare del tutto le mani dal volante. Non è più costretto a tenere permanentemente sotto controllo l’auto e, a seconda delle disposizioni nazionali in vigore, ha la possibilità di dedicarsi ad attività supportate dal sistema di infotainment.

L’Audi virtual cockpit fornisce rappresentazioni astratte, che simboleggiano il movimento e la zona circostante della nuova A8. In modalità di guida altamente automatizzata una telecamera verifica se il conducente è all’occorrenza pronto a riprendere il comando della vettura, analizzando, per esempio, la posizione e il movimento della testa nonché il battito delle palpebre. Se, per esempio, il conducente tiene gli occhi chiusi per un periodo di tempo più lungo del previsto, il sistema lo esorta a riprendere il controllo della guida.

Questo processo di avvertimento avviene in varie fasi. Il traffic jam pilot segnala anche al conducente che deve riprendere il controllo della guida, se la velocità supera i 60 km/h o l’incolonnamento si dissolve. Se il conducente ignora questo avvertimento e gli avvisi successivi, la A8 provvede a frenare in modo continuo fino al completo arresto all’interno della propria corsia.

L’introduzione dell’Audi AI traffic jam pilot richiede tuttavia un adeguamento e una sperimentazione del sistema specifici per ogni singolo Paese, oltre a condizioni legislative ben definite.

Facebook Twitter Email

Audi connect

Se l’automobile ha ridotto le distanze,
con Audi connect le abbiamo annullate.

pubblicità copywriter audi connect

L’avanguardia supera i limiti dello spazio connettendo online in mobilità il conducente e i suoi dispositivi.

  • Ancora più sicurezza grazie a chiamate automatiche d’emergenza in caso d’incidente, all’assistenza stradale online e alla possibilità di contattare l’Audi Service più vicino.
  • Ancora più comfort grazie al display HD con le sue funzioni intelligenti e all’app MMI connect per smartphone, che consente di controllare e gestire la vettura in remoto.
  • Ancora più intrattenimento con la connessione WI-FI per tutti i dispositivi a bordo, lo streaming audio online e la possibilità di consultare le e-mail e il proprio profilo Twitter.

www.audi.it

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: AUDI Italia

Pubblicità Stampa

Audi Connect

da audi.it

Connessa con il vostro mondo.

Audi supera la definizione di automobile per trasformarsi in compagna di viaggio.

Connettete la vostra auto a Internet e all’ambiente che vi circonda con Audi connect. Scoprite i tantissimi servizi per semplificare la vita a bordo di Audi e rendere più confortevole ogni viaggio: l’aggiornamento delle mappe online, informazioni sul traffico in tempo reale, prezzi del carburante nelle stazioni di servizio più vicine a voi. E molto altro ancora.
Guardate la strada con occhi nuovi, il mondo sale sulla vostra Audi.

Audi connect.

Il futuro è già nelle vostre mani.
Provate le funzionalità e la tecnologia di Audi connect.

Infotainment

  • Tutti i più avanzati sistemi di infotainment, navigazione e mobilità sono disponibili da subito sulla vostra auto.
  • I servizi integrati di Audi connect sono configurabili diversamente a seconda del modello scelto.
  • È possibile attivare i servizi Audi connect tramite registrazione al portale myAudi.

Credete ai vostri occhi: il futuro è di fronte a voi.

App e servizi utili vi tengono aggiornati su ciò che accade sulla strada, pianificano il vostro viaggio, controllano il percorso, interagiscono con il vostro smartphone, vi permettono di monitorare lo stato dell’auto anche da remoto e molto altro ancora. Consultate le enormi potenzialità che Audi mette a vostra disposizione e i requisiti per attivare ciascuna di esse.
Scegliete di connettere la vostra auto al mondo che vi circonda. Scegliete Audi connect.

Facebook Twitter Email

Alpine adrenaline

Not just winter.

This is Alpine adrenaline.

pubblicità audi alpine adrenaline

Passione per le performance di altissimo livello e gusto per la sfida. Il legame tra Audi e FISI nasce da emozioni forti e continua lungo pendenze estreme tra neve e ghiaccio. È per affrontare condizioni così che Audi è a fianco degli atleti della Nazionale Italiana con la sua esclusiva trazione integrale quattro®. www.audi.it

Welcome to the land of quattro®.

Valori massimi consumo di carburante (l/100 km): gamma A4 ciclo urbano 7,7 - ciclo extraurbano 5,1 - ciclo combinato 6,1; gamma Q7 ciclo urbano 9,6 - ciclo extraurbano 6,9 - ciclo combinato 7,9; RS 6 ciclo urbano 13,4 - ciclo extraurbano 7,4 - ciclo combinato 9,6; emissioni CO2 (g/km) ciclo combinato: gamma A4 139; gamma Q7 183; RS 6 223.

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: AUDI Italia

Pubblicità stampa

 

Facebook Twitter Email

Audi – Coppa del Mondo di Sci

La montagna ai tuoi piedi.

Pubblicità Audi Coppa del Mondo di Sci.
pubblicità audi coppa del mondo di sciAudi è Title Sponsor della Coppa del Mondo di Sci FIS.
Welcome to the Land of quattro.

Gamma Q7. Ciclo combinato: consumo di carburante (l/100 km): 5,5–7,9; emissioni CO2 (g/km): 144–183.

Audi
All’avanguardia nella tecnica.

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: MArio Giordano
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa e affissione

Audi e la Coppa del mondo di sci

da audiquattroskicup.com

Audi e lo sci: Una partnership perfetta!

Grazie alla sua attività di sponsor della “Audi FIS Ski World Cup” e alla sua collaborazione di lunga data con più di 15 federazioni sciistiche, Audi si è imposto come nessun’altro come partner per gli sport invernali.

Audi darà a tutti la possibilità di sperimentare l’atmosfera unica delle gare professionistiche, in nove diverse località. Un’autentica sfida a fior di pelle. In questa gara, infatti, lo spettatore diventa attore e scambia la tribuna con la casetta di partenza. 

Audi quattro

La tecnologia Audi quattro® garantisce dinamismo e sportività, massima precisione tecnica e sicurezza. Più di 35 anni fa era considerata una prestazione pionieristica, oggi è sinonimo di progresso tecnico. Dalla Urquattro, la prima Audi con trazione integrale del 1980, questa tecnologia ha conquistato le strade con circa sette milioni di autoveicoli prodotti nel mondo. Oggi la tecnologia quattro® è disponibile in più di 180 modelli. Audi è considerato quindi il costruttore “Premium” più affermato di automobili con trazione integrale permanente.

Rossignol

La marca emblematica degli sport invernali.
Rossignol offre un’ampia gamma di prodotti sia per amatori che per esperti dello sci alpino, dello sci nordico e dello snowboard.   Rossignol gode di 100 anni di competenza, svolge un ruolo pionieristico e anche grazie alla sua relazione stretta con i più grandi campioni, necessari per ideare una gamma di prodotti intuitivi ad alta tecnologia, concepiti per offrire ad ognuno un’esperienza intensa e gratificante sulla neve da condividere con gli altri.

J.LINDEBERG

La Fashion House scandinava J.Lindeberg è stata fondata a Stoccolma nel 1996 con la visione di costruire un marchio internazionale per i consumatori moderni e consapevoli. Il brand è la congiunzione tra fashion e funzionalità, offrendo prodotti eccezionali per un moderno e attivo stile di vita. Le collezioni includono abbigliamento maschile e femminile, lifestyle, sartoria, active, golf e abbigliamento da sci. Le collezioni moda sono presentate durante le settimane di moda internazionale in New York, Pechino, Londra e Stoccolma – le collezioni sportive sono indossate da alcuni dei migliori atleti del mondo. Oggi la distribuzione copre più di 35 paesi e ci sono quasi 90 negozi J.Lindeberg e 35 corner all’interno di negozi per esempio a Stoccolma, Copenhagen, Oslo, Monaco di Baviera, New York, Miami, Tokyo, Hong Kong, Pechino e Shanghai. J.Lindeberg è venduto in oltre 900 negozi, tra cui i grandi magazzini di fascia alta e negozi specializzati in tutto il mondo. L’azienda ha sede a Stoccolma, Svezia.
Facebook Twitter Email

Audi per Dindo Capello

La storia non la scrivono i passeggeri.

Ringraziamo la leggenda Dindo Capello, pilota Audi per 21 anni.

pubblicità audi dindo capelloOnore a Rinaldo “Dindo” Capello, l’uomo grazie a cui l’avanguardia Audi ha dominato le piste per oltre vent’anni. Tre volte vincitore della 24 ore di Le Mans, il pilota ha scelto di concludere la sua carriera gareggiando per l’ultimo anno sull’Audi R8 LMS Ultra nel Campionato Italiano GT3. Grazie. www.audielosport.it

Audi
All’avanguardia nella tecnica.

Advertising Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Daniel Cambò
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa

Dindo Capello

da wikipedia

Rinaldo Capello (Asti, 17 giugno 1964) è un pilota automobilistico italiano.

Meglio conosciuto con il soprannome di Dindo, è un pilota specializzato nelle corse di durata come la 24 Ore di Le Mans, il campionato American Le Mans Series e il campionato Le Mans Series.

Dindo Capello ha vinto tre volte la prestigiosa corsa di durata 24 Ore di Le Mans nel 2003 su Bentley Speed 8, nel 2004 su Audi R8 Sport e nel 2008 su Audi R10. Inoltre è giunto 6 volte a podio: secondo nel 2001, 2002 e nel 2012 e terzo nel 2000, 2006 e 2009 sempre su Audi. Capello cominciò la sua carriera nel 1976 sui kart. Nel 1983 corre nel campionato Formula FiatAbarth e successivamente nell’Italiano F.3. Vince il Campionato Italiano Turismo nel 1990 su Volkswagen Golf, una prestazione seguita nel 1996 dalla conquista del titolo Superturismo al volante della Audi A4. Comincia la sua carriera di pilota di gare endurance nel 1997 con una vittoria alle 6 Ore di Vallelunga. Nel 1998 partecipa per la prima volta alla 24 Ore di Le Mans pilotando una McLaren F1 GTR del Team GTC.
Il suo palmarès annovera diverse vittorie nell’American Le Mans Series, campionato che vince nel 2006 su Audi R10. Con questa vettura è stato a lungo in testa nell’edizione della 24 Ore di Le Mans 2007, ma poi costretto a ritirarsi per una clamorosa uscita di pista causata dal distacco di una ruota mal avvitata. Nel 2008 ha vinto la 24 Ore di Le Mans pilotando l’Audi R10. Nel 2009 ha vinto la 12 Ore di Sebring con la debuttante Audi R15, con la stessa vettura è poi arrivato 3º a Le Mans.

Facebook Twitter Email

Audi Q7

Nuova Audi Q7. Oltre.

“Non ci sono mete troppo lontane o imprese troppo difficili.
Ogni limite esiste solo per essere superato.
Nuova Audi Q7. Oltre.”

pubblicità audi q7 copywriter

Copywriter: Luca Bartoli 
Art director
: Cristiana Soriano
Cliente: Audi
Prodotto: Nuova Audi Q7
Spot tv e Campagna STAMPA

Audi Q7

da alvolante.it

Completamente rinnovata nel 2015, l’Audi Q7 ha linee tese e squadrate che la fanno apparire filante, per quanto le dimensioni siano davvero importanti (505 cm di lunghezza). Oltre che davvero ben rifinito, l’abitacolo è generoso di spazio anche nella zona posteriore (con sovrapprezzo, c’è la versione a 7 posti) e piuttosto pratico: il divano scorre longitudinalmente di 13 cm e si può ripiegare per formare un piano di carico privo di gradini lungo oltre 2 metri. In quanto ai motori, è disponibile un sei cilindri a V turbodiesel, abbinato a un cambio automatico a 8 marce e alla trazione integrale, che sviluppa 218 o 272 CV. Lo stesso motore (ma con potenza di 258 CV), accoppiato a un motore elettrico da 128 cavalli, equipaggia la versione ibrida e-tron, in grado di sviluppare complessivamente 374 CV. C’è infine la sportiva SQ7, che monta un poderoso TDI V8 di 4 litri in grado di fornire 435 CV e permettere uno 0-100 in meno di 5 secondi. Alleggerita di oltre 300 kg rispetto al modello della precedente generazione, l’Audi Q7 può essere resa più maneggevole acquistando il sistema di sterzata integrale, che agisce (con movimenti di pochi gradi) anche sulle ruote posteriori. Nulla da eccepire sul comfort: l’abitacolo è insonorizzato a dovere e, se la vettura monta anche le sospensioni adattative (optional), sembra di viaggiare su un tappeto volante; gli ammortizzatori pneumatici consentono pure di ribassare l’assetto di 3 cm a velocità elevata e di rialzarlo di 6 cm in off-road. Anche se non esclude la necessità di integrazioni a pagamento, la dotazione di serie dell’Audi Q7 è adeguata, e comprende pure la frenata d’emergenza automatica a bassa velocità e il limitatore di velocità in discesa (utile sui fondi viscidi o innevati). Fra i principali optional, i sedili climatizzati, il volante con regolazione elettrica, l’head-up display, il sistema di parcheggio automatico e l’assistenza al mantenimento della propria corsia di marcia.

Il 3.0 TDI rimane il motore ideale in termini di rapporto fra prestazioni e costi di esercizio per l’Audi Q7. Il comando per regolare la risposta di motore, servosterzo, cambio e sospensioni attive (se presenti) è di serie per tutte, assieme al navigatore, ai fari bixeno, ai sensori di parcheggio davanti e dietro e al servosterzo con assistenza variabile. Chi desidera anche i cerchi di 19” e gli interni in pelle e Alcantara inclusi nel prezzo, opti per la top di gamma Business Plus.

Facebook Twitter Email

Audi City Lab

Every innovation is temporary.

Pubblicità Audi City Lab.

pubblicità audi city lab

Un vero e proprio laboratorio di idee con ospiti d’eccezione. Audi City Lab vi aspetta per “Audi Mind Movers – from design to imagination”, una serie di eventi che approfondiranno il legame tra il design, la mobilità, la sostenibilità e il futuro. Maggiori informazioni su audicitylab.audi.it

Audi City Lab – Via Monte Napoleone, 27c – Milano.

migliori pubblicità audi city lab

[socialring]

Copywriter: Luca Bartoli, Lorenzo Marzetti
Art director
: Daniel Cambò, Cristiana Soriano
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa e Affissione

Audi City Lab

da audi-experience.it

Dopo il successo dello scorso dicembre, dal 13 aprile al 10 maggio, la Casa dei quattro anelli torna con Audi City Lab, il temporary store avanguardistico e innovativo che celebra tutto lo spirito creativo e tecnologico del gruppo, in collaborazione con Interni, il magazine punto di riferimento per il design contemporaneo, e Wired, un must per gli appassionati di nuove tecnologie, attualità ed internet.

Situato al numero 27c della lussuosa Via Monte Napoleone di Milano, Audi City Lab diventa ancora più speciale e prestigioso in occasione del “Fuorisalone” (il celebre appuntamento meneghino che accoglie influencer ed esponenti del mondo del design internazionale) e soprattutto di Expo 2015, con inizio il 1° maggio. In questa cornice, particolarmente significativo sarà il progetto Orti Sinergici, voluto dall’Associazione via Monte Napoleone, in collaborazione con Audi: un’iniziativa che unisce sostenibilità, alto design e natura legata alla terra, che trasformerà la prestigiosa via milanese in veri orti sinergici.

All’interno di Audi City Lab, i visitatori potranno ammirare in anteprima la nuova Audi R8 e l’Audi Q7 e-tron. Non solo: nello store saranno esposte le più significative espressioni di design e innovazione, che da sempre contraddistinguono Audi e il suo gruppo, tra cui i prestigiosi progetti di Italdesign Giugiaro, Lamborghini e Ducati. Per la prima volta, inoltre, verrà mostrata l’ultima opera del celebre designer Max Waldemeyer dal titolo “Bella figura”.

Il naturale legame tra la Casa dei quattro anelli e il mondo del design da via Monte Napoleone si estende anche all’Università Statale di Milano, con l’Invitation Tower di Audi Industrial Design Team: un’opera semplice ma di grande impatto, i cui schermi a LED riprendono illustrazioni che vogliono invitare i visitatori all’Audi City Lab.

Design e innovazione non solo da ammirare e vedere, ma anche da ascoltare in tutte le sue forme: quattro i big events in programma con ospiti d’eccezione e figure di spicco dell’Audi group e di Audi innovative thinking, ma anche talks quotidiane, a cui sarà possibile partecipare iscrivendosi al sito.

Continuate a seguirci per non perdere nessuno degli aggiornamenti sugli eventi esclusivi di Audi City Lab e per scoprire come poter vivere le emozioni delle talks quotidiane in diretta.

Facebook Twitter Email

Audi Service Carrozzeria

Non sempre i migliori lasciano il segno.

Audi Service Servizio Carrozzeria.
copywriter audi serviceSolo le mani dei nostri tecnici conoscono profondamente ogni modello, ogni cromia e ogni dettaglio della gamma Audi. Utilizzando materiali originali e attrezzature specifiche, ti offriamo il miglior risultato estetico e tecnico possibile e manteniamo immutato il valore della tua Audi.
Audi Service

Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Daniel Cambò
Cliente: AUDI SERVICE

Campagna Pubblicitaria Stampa

Audi Service

da audi.it

Informazione e assistenza.
I nostri servizi per il cliente.

Soluzioni per la mobilità, Ricambi Originali Audi®, pacchetti di manutenzione e di garanzia, catalogo accessori originali – nell’area Servizi per il Cliente si possono trovare tutte le informazioni in modo semplice e veloce.

Ricambi e Manutenzione.

Affidate la vostra Audi a chi la conosce davvero e viaggiate con tutta la serenità che solo la manutenzione Audi Service può garantire. E anche per le riparazioni più banali scegliete la qualità e la sicurezza dei Ricambi Originali Audi. Non rinunciate all’eccellenza anche nei dettagli della vostra auto.

L’esperienza che fa la differenza.

Audi conosce bene le esigenze dei propri clienti e per questo ha ideato una serie di Servizi che garantiscono la massima tranquillità ed una protezione totale.

Un’assistenza specializzata e l’impiego esclusivo di parti di ricambio originali sono altamente raccomandabili per una vettura di notevole pregio come Audi.

I Ricambi Originali Audi® sono il risultato di un know-how pluriennale e soddisfano pienamente gli elevati standard Audi.

Per avere la sicurezza che siano impiegati solo Ricambi Originali Audi® scegliete chi è in grado di offrirvi la massima qualità: il Service Audi.

Risparmiare denaro ed energia.

Numerose componenti di un’automobile sono soggette ad una normale usura. Ma questo non le rende inutilizzabili.

Motori, ingranaggi, assi, motori d’avviamento, componenti elettronici e molte altre parti possono essere rielaborate ed utilizzate nuovamente. Questo processo consente di risparmiare risorse preziose ed economizzare l’utilizzo di energia. La qualità dei Ricambi Originali Audi viene messa a dura prova da rigorosi controlli di qualità e test di sicurezza. E anche quando la vostra auto non sarà più giovane come una volta, la fornitura a lungo termine di ricambi standard è garantita.

 

 

Facebook Twitter Email

Audi quattro Cup

La precisione in ogni campo.

Pubblicità Audi quattro Cup 2015.

copywriter audi quattro cupConcentrazione, precisione e controllo: sono queste le prerogative per essere pronti ad affrontare qualsiasi terreno. Audi e la trazione integrale quattro® vi invitano anche quest’anno a partecipare alla XXIV edizione di Audi quattro Cup, perché da sempre c’è una passione che le accomuna al mondo del golf: la ricerca della perfezione in ogni dettaglio.

Regolamento e calendario gare sono disponibili su www.audi-experience.it

[socialring]

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Alberto Rigozzi
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa

Audi quattro cup

da live.audi.it

Da oltre vent’anni la storia di Audi si intreccia con i valori del golf. Stile ed eleganza, potenza e controllo, tecnica ed esperienza, libertà di movimento nel rispetto dell’ambiente e della natura. Nel 2018, con Audi golf experience e Audi quattro cup, il legame tra questi ideali diventa ancora più forte: performance, disciplina sportiva, ricerca della perfezione e controllo su ogni superficie sono concetti che descrivono tanto il golf, quanto la Casa dei quattro anelli.

Audi quattro cup si riconferma ancora una volta il più grande circuito di golf amatoriale del mondo, oltre ad essere la rassegna golfistica con formula a coppia più famosa a livello nazionale. Un’iniziativa attesa ogni anno con entusiasmo dai tantissimi clienti Audi che amano cimentarsi sul green. Composto da oltre 800 appuntamenti, vede la partecipazione di più di 100.000 appassionati golfisti provenienti da oltre 50 paesi.

In Italia, la competizione sportiva è resa ancor più prestigiosa dalla presenza delle concessionarie Audi che offrono la possibilità di effettuare dei test drive con i modelli più accattivanti della gamma.

Il circuito Audi quattro Cup ha aperto le danze domenica 25 marzo al Golf Club Padova.
Sponsor storico della giornata, la nota Concessionaria Scarabel S.p.A.che vanta una lunga esperienza in ambito golfistico.

In una giornata fredda per essere a fine marzo, ma soleggiata per fortuna rispetto a tutto il mese piovoso, 120 giocatori si sono alternati sul tee della buca uno dalle 9.00 fino alle 13.40.
Una festosa accoglienza per una manifestazione importante e prestigiosa del panorama golfistico italiano ed impressionante davvero sulla totalità dei presenti il numero dei possessori Audi

Facebook Twitter Email

Audi Prima Scelta plus

Nuova si diventa.

Pubblicità Audi Prima scelta plus. 
copywriter audi prima scelta plusDopo 110 controlli dal più piccolo dettaglio della carrozzeria all’intero motore, dal più tecnologico dei dispositivi di sicurezza alla singola spia, le vetture Audi Prima Scelta plus ti aspettano, per darti un’esperienza inconfondibilmente Audi. Visita www.audi.it e scegli la tua con: • finanziamento • 2 interventi di manutenzione • 3 anni di garanzia.

Audi Prima Scelta plus. L’usato, senza il suo passato.

Un esempio: Audi A4 Avant da 350 euro al mese. TAN 3,99% – TAEG 5,23%.
Con 2 interventi di manutenzione Audi Prima Scelta plus in 4 anni/60.000 km e 1 anno di polizza Incendio e Furto in omaggio.
[socialring]

Copy writer: Luca Bartoli, Elsa Tomassetti 
Art director
: Cristiana Soriano, Domenico Prestopino
Cliente: AUDI

Pubblicità Stampa

Audi Prima Scelta Plus

Da audi.it

Audi Prima Scelta plus
Per chi non si volta mai indietro.

L’esclusività e l’avanguardia di Audi sono anche in Prima Scelta plus, il programma che offre vetture usate con meno di 60 mesi e 150.000 chilometri, sottoposte a 110 accurati controlli.
Ecco perché siamo sicuri della qualità delle nostre auto e possiamo garantirle tutte per quattro anni a partire dalla data d’acquisto.
Il nostro usato Audi include anche vetture aziendali con meno di 6 mesi o 6.000 chilometri.

Scoprile fino al 30 Giugno con finanziamento agevolato. Tutte in pronta consegna.

E fino al 30 Giugno:

– 4 anni di garanzia dall’acquisto su tutte le vetture con meno di 60 mesi e 150.000 km
– 110 controlli, dal più piccolo dettaglio di carrozzeria all’intero motore
– finanziamento agevolato

110 controlli

Dal più piccolo dettaglio della carrozzeria all’intero motore, dal più tecnologico dei dispositivi di sicurezza alla singola spia.

Audi pone la massima attenzione nel controllo delle proprie vetture. Tramite operatori specializzati, che hanno superato rigorosi corsi di formazione, Audi opera con la massima cura i seguenti controlli:

6 PUNTI DOCUMENTAZIONE

– Verifica presenza documenti
– Verifica Manutenzioni
– Verifica Servizi Mobilità
– Verifica Telaio
– Verifica numero Chiavi
– Certificazione chilometri percorsi

34 PUNTI CARROZZERIA ED EQUIPAGGIAMENTI

– Valutazione estetica Carrozzeria
– Estetica e Funzionamento Capote
– Estetica ed Allineamento Paraurti Ant.
– Estetica ed Allineamento Paraurti Post.
– Estetica e Funzionamento Spoiler Post.
– Valutazione Estetica Vetri
– Verifica Tenuta ed Estetica Guarnizioni
– Verifica Estetica Modanature
– Verifica Estetica Mancorrenti
– Verifica Qualità Tergicristalli Anteriori
– Verifica Qualità Tergicristalli Posteriori
– Regolazione Ugelli Lavavetro
– Rabbocco lavavetro / lavafari
– Estetica e Funzionamento Sedili Anteriori
– Estetica e Funzionamento Sedili Post.
– Estetica Pannelli porta
– Estetica Rivestimento Tetto
– Estetica Rivestimenti pavimento
– Estetica Tappeti
– Estetica Rivestimento Bagagliaio
– Estetica Cappelliera
– Estetica Tendalino
– Estetica Rete divisoria
– Estetica e Funzionamento Volante
– Estetica Cruscotto
– Estetica Plancia centrale
– Estetica Tunnel centrale
– Presenza Attrezzi di Bordo
– Presenza Ski Sack
– Presenza Rete Fermacarico
– Funzionalità Maniglie
– Funzionalità ed Estetica Pedaliera
– Stato Coperture Rivestimento Motore
– Accessori Installati

30 PUNTI IMPIANTO ELETTRICO

– Verifica Software di Aggiornamento
– Diagnosi
– Verifica Batteria
– Funzionamento Tettuccio Apribile
– Verifica Funzionamenro Alzacristalli
– Funzioni Elettronica Vetri
– Estetica e Funzionamento Specchi
– Estetica e Funzionamento Gruppi Ottici Anteriori
– Estetica e Funzionamento Gruppi Ottici Posteriori
– Estetica e Funzionamento Impianto luci laterali
– Registrazione fari
– Verifica Funzioni Elettronica Fari
– Verifica Funzionamento Lavafari
– Estetica e Funzionamento Illuminazione interna
– Funzionamento Strumentazione di bordo
– Funzionamento Spie cruscotto
– Altre funzioni cruscotto
– Funzioni Pulsanti
– Funzioni Leve
– Funzioni Climatizzazione
– Funzionamento Sistemi audio
– Funzionamento Sistemi video
– Funzioni Telefonia
– Funzioni Navigazione
– Funzionamento Ausilio al parcheggio
– Funzionamento Audi Connect
– Funzionamento Equipaggiamenti
– Funzionamento Regolatori velocità
– Prova Avvisatore Acustico
– Prova Sistemi tutti

15 PUNTI MOTORE E TRASMISSIONE

– Verifica Lubrificazione Motore
– Verifica Raffreddamento Motore
– Verifica Cambio
– Verifica Servosterzo
– Verifica Freni
– Verifica Cinghie
– Verifica Impianto Scarico
– Verifica Serbatoio
– Giro di prova
– Prova Motore
– Prova Frizione
– Prova Cambio Manuale
– Prova Cambio Automatico
– Prova Sistemi controllo trazione
– Prova Rumorosità

16 PUNTI TELAIO E SOTTOSCOCCA

Verifica Assetto Ruote
– Verifica Ammortizzatori
– Verifica Molle
– Verifica Impianto frenante
– Verifica Cuscinetti e Snodi Avantreno
– Verifica Cuscinetti e Snodi Retrotreno
– Verifica Cerchi
– Verifica Pneumatici
– Stato Sottoscocca
– Verifica Bulloneria e serraggio Ruote
– Prova Freni
– Prova ABS
– Prova Freno a mano
– Prova Freno di parch. Elettromeccanico
– Prova Sterzo
– Prova Equilibratura

9 PUNTI DI SICUREZZA

– Presenza Triangolo D’Emergenza
– Presenza Kit Prontosoccorso
– Presenza Giubbino Alta Visibilità
– Funzionamento Antifurto
– Estetica e Funzionalità Airbag
– Estetica e Funzionalità Cinture di Sicurezza
– Funzionalità ISOFIX
– Funzionalità Roll bar
– Funzionalità Sistemi di Assist. alla Guida

Finanziamento

Possibilità di finanziare le vetture Audi Prima Scelta plus a tassi agevolati.
on Audi Financial Services e Audi Leasing le Concessionarie Audi Prima Scelta plus le offrono finanziamenti personalizzati, con minirate e grande flessibilità, oltre a convenienti contratti di leasing.

Vantaggi del programma

L’acquisto di un usato Audi Prima Scelta plus comporta privilegi di livello superiore.

Certificazione chilometraggio

Alla documentazione di ogni auto sarà allegata una certificazione del chilometraggio, unitamente alla “Verifica dei 110 punti”.

Giro di prova

Scopra se tra lei e l’Audi che desidera c’è il giusto feeling: la Concessionaria Audi Prima Scelta:plus le offre un giro di prova prima di scegliere la sua vettura ideale.

Permuta usato

All’acquisto di una vettura Audi Prima Scelta :plus, ci occuperemo del ritiro della sua vecchia auto e le metteremo a disposizione un team di specialisti per la valutazione del suo usato secondo le reali quotazioni di mercato.

Servizio mobilità

Il Servizio Mobilità offerto da Audi Prima Scelta :plus è un compagno di viaggio che in caso di imprevisti pensa a tutto, intervenendo con una gamma di soluzioni mirate a risolvere l’inconveniente.

Vettura sostitutiva

Quando sarà necessario fare il tagliando, o per qualsiasi eventuale sosta in officina, la Concessionaria Audi Prima Scelta :plus le mette a disposizione una vettura sostitutiva dai costi contenuti.
Facebook Twitter Email

Audi R8 LMX

Un laser renderà più sicura la terra.
E non è fantascienza.

Pubblicità Audi R8 LMX.

pubblicità audi r8 copywriter

Nuova Audi R8 LMX.
La prima al mondo con fari laser.

Più luminosa, più nitida, più sicura. La tecnologia di illuminazione laser di Audi R8 LMX ti offre il doppio della portata dei più avanzati fari full LED. www.audi.it
Audi. All’avanguardia nelle tecnica.

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Cristiana Soriano
Cliente: AUDI
Pubblicità Stampa

Audi R8

Da wikipedia l’enciclopedia libera

L’Audi R8 è una coupé sportiva prodotta dalla casa automobilistica tedesca Audi a partire dal 2007 al 2015 nella prima generazione (Tipo 42) e nella seconda generazione (Tipo 4S) dal 2015. La R8 rappresenta il modello di punta della casa automobilistica di Ingolstadt. La seconda generazione, in vendita dal 2015.

La R8 è stato il nome di un’auto progettata per le gare endurance, che durante la sua carriera ha vinto 5 volte la 24 Ore di Le Mans e 6 volte la 12 Ore di Sebring, il cui posto fu preso dalla R10 Tdi a partire dal luglio 2006. Per celebrare i successi della R8 da corsa, Audi dette il nome a questa sportiva.

Al Salone dell’automobile di Francoforte del 2003, Audi presentò come prototipo la Le Mans Quattro, una coupé con motore centrale e trazione integrale, per celebrare i suoi successi alla 24 Ore di Le Mans. La concept ebbe così tanto successo che, al Salone di Parigi del 2006, Audi mostrò la R8 definitiva, dal design comunque praticamente identico al prototipo di tre anni prima. Oltre alla Audi R8, è uscita nel 2009 l’Audi R8 V10. Nel 2011 è stata prodotta una edizione limitata: L’Audi R8 GT.

A partire dal 2013 è stata oggetto di un leggero restyling con l’introduzione di una ulteriore motorizzazione più potente. Tutte le motorizzazioni sono prodotte in versione coupé e spyder, eccetto la V10 Plus che è prodotta in sola versione coupé. La costruzione di questa vettura è delegata esclusivamente alla quattro GMbH, società di proprietà Audi con sede presso i vecchi stabilimenti della NSU a Neckarsulm, che produce anche gli altri modelli maggiormente sportivi della casa come le RS4 e la RS6. La casa madre ha dichiarato una produzione di 4.125 esemplari nell’anno 2007 e di 5.656 nel 2008.

La R8 viene utilizzata nel mondo delle competizioni come safety-car nelle gare del DTM e del BSC oltre ad esserlo stato anche nella 24 Ore di Le Mans 2009. La R8 LMS ha partecipato e vinto il campionato FIA-GT3 nel 2009.

La R8 è una coupé 2 posti secchi con il motore longitudinale disposto dietro l’abitacolo e davanti all’asse posteriore (centrale). Al momento del lancio l’unico propulsore disponibile era il 4.2 FSI V8 a benzina, già utilizzato dalla RS4. Le uniche differenze consistevano nell’adozione della lubrificazione a carter secco, per abbassare il baricentro e di un nuovo sistema di aspirazione. Sviluppa 420 cavalli a 7800 giri/mine 430 N m di coppia tra i 4500 e i 6000 giri/min. La velocità massima (dichiarata) è di 301 km/h. Il tempo necessario per lo 0–100 km/h è di 4,6 secondi.

Dalla primavera 2009 è disponibile anche con il 5.2 FSI V10 a benzina (lo stesso della Lamborghini Gallardo), che eroga 525 CV e 530 Nm. La velocità massima dichiarata dalla casa è di 316 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi. Il telaio è in ergal, come la carrozzeria, sfrutta il know-how delle esperienze della Audi R8 Sport nei campionati American Le Mans Series e LMS. Il peso a secco si attesta sui 1635 kg.

La trazione è su tutte le versioni l’integrale quattro che, per garantire una guida più divertente, privilegia l’asse posteriore (alle ruote anteriori viene inviato al massimo il 35% della coppia). Il cambio disponibile di serie è manuale, mentre come optional è prenotabile un semi-automatico robotizzato denominato R-Tronic.

Il restyling del 2013 introduce principalmente i nuovi fari a led anteriori di serie su tutte le versioni e il nuovo cambio “S-Tronic”. A livello di motorizzazioni la versione V8 viene potenziata a 430 CV. Oltre al 5.2 V10 da 525 CV, viene introdotta una versione potenziata, chiamata V10 Plus, che sviluppa 550 CV ed adotta diversi accorgimenti per limitare il peso, primo fra tutti l’utilizzo del carbonio. Questa versione è stata dotata di accorgimenti che ricordano maggiormente l’ambiente delle competizioni: adotta di serie i freni carboceramici, i sedili a guscio ed ha un assetto più rigido.

Facebook Twitter Email

Madonna di Campiglio. Home of quattro.

DoloMitica.

Madonna di Campiglio. Home of quattro.

Pubblicità Audi Madonna di Campiglio Dolomitica[socialring]

Dodici mesi di condizioni perfette e panorami mozzafiato. Affrontare Madonna di Campiglio con un’Audi a trazione integrale quattro® è un’esperienza di puro piacere. Piacere nel perdersi con lo sguardo tra i pendii più belli d’Italia

e piacere di guida, anche sulle salite più impervie e i terreni più sconnessi. Una storia di performance e tecnologia, iniziata 34 anni fa e che si rinnova stagione dopo stagione. www.audi-experience.it

Madonna di Campiglio. Home of quattro.

Advertising Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Andrea Maggioni
Cliente: Audi

Madonna di Campiglio. Home of Quattro.

Da live.audi.it

Elegante e raffinata Home of quattro® immersa tra le cime delle Dolomiti di Brenta e il ghiacciaio dell’AdamelloMadonna di Campiglio è la location ideale per test drive suggestivi e altre Audi experience esclusive.

La classica Coppa del Mondo di sci alpino non rappresenta l’unico evento di spicco del lungo inverno di Madonna di Campiglio: con Audi quattro Ski Cup anche gli sciatori meno esperti possono respirare l’atmosfera delle gare professionistiche.

Ricorda che puoi provare la tua personale Audi Driving Experience anche durante il resto dell’intera stagione sciistica.

Da audi-experience.it

Madonna di Campiglio, la Perla delle Dolomiti, sarà palcoscenico di un grande appuntamento in cui Audi è presente con la stessa passione di sempre, dentro e fuori dalle piste.

Dal 20 al 22 dicembre 2014, sarà infatti possibile assistere all’Audi FIS Ski World Cup, evento all’insegna dell’adrenalina e del divertimento, durante il quale  i visitatori potranno ammirare i più importanti atleti mondiali sfidarsi per la Coppa del Mondo.

In queste giornate, Audi e Radio Italia saranno presenti con la loro hospitality presso la pista Belvedere con dj set e tante attrazioni. I visitatori potranno partecipare a numerose attività:  test drive con istruttori qualificati per provare l’efficacia e la sicurezza della trazione integrale quattro ®; discese all’insegna dell’innovazione provando gli sci Rossignol e gli occhiali Oakley Airwave e una visita inusuale di Madonna di Campiglio con l’Audi Balloon. Di grande impatto sarà Audi Night Evolution: uno spettacolo serale mozzafiato che unirà adrenalina e giochi di luce.

Continua a seguirci su Audi experience per rimanere sempre aggiornato sulle attività che la casa dei quattro anelli ha in programma per quest’inverno nelle più esclusive località sciistiche italiane.

Facebook Twitter Email

Sistemi di navigazione Audi

Ci sono tecnologie più evolute per non perdersi.

Pubblicità aggiornamento sistemi di navigazione Audi.

sistemi di navigazione audi pubblicitàÈ il momento di aggiornare il tuo sistema di navigazione Audi.

Trova sempre la strada che cerchi e viaggia in totale libertà grazie all’aggiornamento 2014 del tuo sistema di navigazione Audi e alla copertura capillare di tutte le strade d’Europa. La tua Concessionaria di fiducia è pronta a offrirti tutti i dettagli e l’assistenza necessaria. www.audi.it
Audi Service

Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Daniel Cambò
Cliente: AUDI
Pubblicità Stampa

Sistemi di navigazione Audi.

da audi-experience.it

Con l’arrivo della bella stagione aumenta la voglia di prendere l’auto e partire per lunghi viaggi fuoriporta. Per non perdersi e viaggiare in totale libertà e sicurezza, avendo sempre a disposizione tutte le strade d’Europa, è arrivato il momento di aggiornare la cartografia di navigazione alla versione 2014. 

L’avanguardia tecnologica dei sistemi di navigazione Audi consente infatti di muoversi senza sorprese o spiacevoli inconvenienti. Grazie all’aggiornamento, oltre a una copertura capillare di tutte le strade, sarà possibile avere gli indirizzi aggiornati della Rete Audi e di nuovi punti di interesse. 

Rivolgetevi alla vostra Concessionaria di fiducia per avere tutti i dettagli e l’assistenza necessaria.

Da audi.it

Non fatevi mancare nulla.

Aggiornamento mappe Audi 2018.

Il mondo è in continuo cambiamento. Per raggiungere la vostra destinazione evitando possibili imprevisti ed essere sempre informati è importante che il sistema di navigazione della vostra Audi sia sempre aggiornato.
Le nuove mappe 2018 per l’Italia e per l’Europa sono state integrate con nuovi punti di interesse, percorsi e altre informazioni utili a rendere ogni vostro viaggio più veloce e confortevole. Percorrete la strada più veloce. Aree di copertura più ampie, maggiori dettagli e più punti di interesse. Il sistema di navigazione Audi aggiornato vi offre le mappe più recenti per aiutarvi a muovervi più facilmente e risparmiando tempo. La versione 2018 include nuovi hotel, ristoranti, parcheggi, stazioni di servizio, aeroporti, teatri, campi da golf, …

L’aggiornamento mappe 2018* per i sistemi di navigazione Audi è ora disponibile. Potete verificare in base al vostro modello Audi o al vostro sistema di navigazione quali sono le mappe disponibili e compatibili:

– Aggiornamento mappe edizione 2018
– Attivazione funzione di navigazione e aggiornamento mappa di navigazione versione edizione 2018. Se la vostra vettura è dotata di “Pacchetto Connectivity”, avrete la possibilità di attivare la funzione di navigazione presente sulla vostra vettura
– Aggiornamento del sistema di navigazione MMI plus con disco rigido edizione 2018

Recatevi presso la Rete Audi Service per conoscere tutti i dettagli delle nuove mappe e avere l’assistenza necessaria.

*non per sistemi di navigazione Audi con CD.

Facebook Twitter Email

Audi Q3 Verve

Suv and the city.

Audi Q3 Verve.

suv and the city pubblicità audi q3 verve
[socialring]
Gustatevi la comodità e la bellezza degli interni, impreziositi dalle luci a LED. Rinunciate ai compromessi, con i sensori di parcheggio e la chiave comfort dotata di tecnologia Keyless-go. Innamoratevi della verniciatura completa e non preoccupatevi di dover scegliere: la capienza del pacchetto portaoggetti completo vi sorprenderà. Audi Q3 Verve, la bellezza in ogni suo dettaglio.
www.Q3verve.it

Audi
All’avanguardia nella tecnica.

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Gaetano Cerrato
Cliente: AUDI

Campagna Stampa

Audi Q3 Verve.

Da audicafe.it

Audi Q3 Verve è protagonista di un nuova collaborazione tra Audi e il mondo della moda, una partnership che ora si arricchisce ulteriormente grazie al progetto di Vogue “Who is on next?”.

“Who is on next?” è un contest promosso in esclusiva per scoprire i nuovi talenti del mondo della moda e del design.

Quest’anno ai partecipanti del contest è stato chiesto di ideare un accessorio, in particolare una borsa, prendendo ispirazione dagli interni di Audi Q3 Verve. Una giuria ha selezionato il vincitore tra i quattro designer finalisti, indicando colui che ha realizzato il progetto più all’avanguardia e che meglio ha raccolto gli spunti stilistici della versione Verve.

Dal 17 al 21 settembre 2014, nel prestigioso contesto di Palazzo Morando, a Milano, nell’ambito dell’annuale ed esclusivo evento organizzato da Vogue a conclusione del contest e che prevede, tra l’altro, l’esplosione dei prototipi realizzati dai designer, Audi sarà presente con Q3 Verve.

L’auto sarà esposta per tutta la durata dell’evento nel cortile interno del palazzo e una hostess raccoglierà i nominativi dei prospect interessati ad un contatto o a un test drive. Grazie a questa collaborazione, Audi dà la possibilità alle sue clienti e a tutte le appassionate del marchio dei quattro anelli di partecipare alle esclusive “Conversations” organizzate da Vogue con gli stilisti emergenti presso Palazzo Morando, a Milano.

Da infomotori.com

Una versione raffinata ed elegante dell’Audi Q3 è stata presentata durante la Fashion Week di Milano. Audi Q3 Verve abbina eleganza e leggerezza estetica a dettagli di grande appeal, come l’illuminazione in tecnologia LED.

Audi Q3 Verve è la versione raffinata ed elegante, pensata con una particolare attenzione per le esigenze del pubblico femminile, in fatto di appeal e di praticità nella vita quotidiana. Presentata in occasione della Fashion week a Milano, Audi Q3 è la vettura perfetta che avvicinare il marchio a un target femminile. Questo SUV compatto abbina eleganza e leggerezza estetica a dettagli di grande appeal, come l’illuminazione in tecnologia LED.

Durante la Milano Fashion week Palazzo Morando ha accolto i protagonisti del mondo della moda, ospitando l’esclusivo evento di Vogue Italia. Who Is On Next? and Vogue Talents è il nome scelto per il progetto di fashion scouting dedicato ai giovani talenti della moda che ha visto la partecipazione di Audi con la presenza esclusiva di questa versione particolarmente fashion del SUV compatto Q3.

Con la sua presenza Audi ha così voluto ribadire la propria attenzione al designed essere protagonista di un evento in cui moda, avanguardia e stile si fondono in un contesto unico.

 

Facebook Twitter Email

Audi Life

Il valore di una scelta si misura nel futuro.

Radio Audi Life

Stampa Audi Life.
pubblicità audi life
[socialring]

 Audi A3 Sportback da 270 euro al mese con Audi Life.

Audi A3 porta alla massima espressione lo stile, l’efficienza, la sportività e l’innovazione tecnologica Audi.
Il sistema cylinder on demand, in grado di ottimizzare performance e consumi, la tecnologia efficiente Audi ultra®, Audi connect e i proiettori LED che si adattano alla tua velocità sono solo alcune delle caratteristiche che fanno
 di A3 un’auto straordinaria e un investimento nel tempo grazie al suo valore futuro garantito.
E con Audi Life dopo 3 anni puoi scegliere se tenerla, cambiarla o restituirla. www.audi.it
Audi A3. Benvenuto domani.
Audi
All’avanguardia nella tecnica.

Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Daniel Cambò
Cliente: AUDI

Campagna Stampa e radio

Audi Life.

Dal sito ufficiale Audi.it

Il valore di una scelta si misura nel futuro.

Audi Life è l’innovativa formula di acquisto dedicata ad Audi A3.

Una soluzione flessibile e dinamica, in linea con lo spirito tecnologico all’avanguardia di Audi.

Oggi: scegliete la vostra A3, versate un minimo anticipo sul prezzo dell’auto, decidete quanto tenerla; con una certezza in più: conoscete fin da subito il Valore Futuro Garantito della vostra A3 al termine del contratto.

Domani: con calma potrete valutare se sostituire la vostra A3 con una nuova Audi, tenerla – eventualmente rifinanziando la quota residua, oppure restituirla; il Valore Futuro Garantito vi consentirà di optare per tempo e serenamente per l’alternativa migliore.

I Vantaggi di Audi Life:

Prima di partire:

  • anticipo contenuto (dal 20% al 30%)
  • durata flessibile (24-36-48 mesi)
  • piccole rate mensili
  • proprietà dell’auto

E a destinazione:

  • potrete decidere di cambiarla con una nuova Audi
  • potrete decidere di restituirla, semplicemente
  • oppure potrete decidere di tenerla, anche rifinanziando la maxi rata finale

Informazioni puramente indicative circa alcune caratteristiche del prodotto qui illustrato. Fogli informativi, condizioni generali di finanziamento e dei servizi sono disponibili presso i Punti Vendita Audi.

Facebook Twitter Email

quattro® sotto zero

Madonna di Campiglio. Home of quattro®.

quattro® sotto zero
Audi è Main Partner della Federazione Italiana Sport Invernali.
pubblicità audi quattro
[socialring]
Audi
All’avanguardia nella tecnica.

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Daniel Cambò
Cliente: AUDI

Campagna Stampa e affissione

Audi quattro

da panorama-auto.it

È uscita dalla fabbrica messicana di San José Chiapa la ottomilionesima Audi a trazione integrale.

La tecnologia quattro della Casa dei Quattro Anelli debuttò per la prima volta nell’ormai lontano 1980 con la Ur-quattro e oggi, nel 2017, è disponibile su oltre 100 varianti di modello per le gamme Q7A4 AllroadA6 AllroadA8R8 e per tutti i modelli sportivi della linea S e RS. E proprio l’audi Q5, prodotta in Messico e recentemente rinnovata, è il modello di Ingolstadt con trazione integrale quattro più venduto (262.000 esemplari prodotti).

Audi offre la trazione quattro in diverse versioni, ognuna specificatamente sviluppata per il modello su cui è installata. I modelli compatti con motore trasversale presentano una frizione a lamelle con azionamento idraulico e regolazione elettronica all’assale posteriore. Sulla sportiva R8 con motore centrale, la frizione a lamelle si trova invece all’assale anteriore.

Differenziale centrale autobloccante

Il differenziale centrale autobloccante, utilizzato invece sui modelli Audi con motore longitudinale anteriore, si caratterizza per un ingranaggio planetario esclusivamente meccanico. In condizioni normali, le coppie di trazione vengono distribuite in rapporto 40:60 all’assale anteriore e a quello posteriore.

Differenziale sportivo sull’assale posteriore

Per alcune motorizzazioni top di gamma è disponibile poi il differenziale sportivo sull’assale posteriore. Questo sistema è in grado di ripartire attivamente le coppie tra le singole ruote posteriori tramite due ingranaggi a sovrapposizione con frizioni a lamelle elettroidrauliche. In caso di necessità, la coppia può essere distribuita quasi interamente su una ruota. Il sistema permette un perfetto controllo in curva, eliminando qualsiasi accenno di sottosterzo.

L’ultima generazione della trazione quattro con tecnologia ultra

Il più recente aggiornamento della trazione integrale Audi quattro è rappresentato dalla tecnologia ultra, disponibile per i modelli con motore longitudinale. In questo caso, con la trazione integrale attiva, una frizione a lamelle regolata all’estremità del cambio ripartisce in modo variabile la coppia tra gli assali. Una frizione di separazione al differenziale posteriore è inoltre in grado di aprire il collegamento alle ruote posteriori e in situazioni di marcia in cui la trazione integrale non risulta necessaria, entrambe le frizioni vengono aperte. In questo modo le parti della catena cinematica posteriore che generano le coppie a vuoto non vengono azionate. Basandosi su una serie di dati, la centralina del sistema genera un modello della condizione di marcia in grado di «prevedere» gli interventi necessari di circa mezzo secondo.

Facebook Twitter Email

LA7

Pubblicità LA7.

LA7. Esclusivamente per tutti.

pubblicità la7

LA7: solo per chi crede che la settimana sia fatta di sette giorni.

otto e mezzo pubblicità la7 copywriter

Otto e Mezzo. Esclusivamente per chi è nato nudo.

exit ilaria d'amico la7 copywriter

Exit è il programma ideale per chi sostiene che il mercoledì segue il martedì.

impero la7 copywriter

Impero è adatto solo a chi respira ossigeno ed emette anidride carbonica.

tetris luca telese la7 copy writerTetris. Solo per chi sa distinguere la destra dalla sinistra.


grazie al cielo sei qui la7 copywriter

Grazie al cielo sei qui. Solo per chi sa contare almeno fino a 1, 2, 3, 4, 5, 6.

la gaia scienza la7 copywriter

La Gaia Scienza. Esclusivamente per chi nell’H2O si bagna.


Victor Victoria. Niente è come sembra. Per chi fa domande col punto interrogativo e ospita gli ospiti.

Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Anna Rondolino, Luca Menozzi
Direttori creativi: Stefania Siani, Federico Pepe
Agenzia: DLVbbdo, Milano
Cliente: La7
Pubblicità Stampaaffissione e Radio

LA7

da wikipeida, l’eciclopedia libera.

LA7 è un canale televisivo del gruppo Cairo Communication.

La programmazione è di tipo generalista, caratterizzata dalla presenza di programmi di approfondimento e di intrattenimento. L’annunciatore ufficiale della rete è il doppiatore Francesco Prando e la raccolta pubblicitaria è affidata alla concessionaria Cairo Pubblicità]. Il canale è visibile in digitale terrestre e via satellite su Sky Italia e Tivùsat.

Il passaggio da TMC a LA7 avvenne il 24 giugno 2001[8][9] con una serata inaugurale dal titolo Prima serata in onda dalle 20:30 e condotta da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto dalla discoteca Alcatraz di Milano[10][11]. In contemporanea, per la zona del Lazio, venne trasmesso un concerto di Antonello Venditti al Circo Massimo per la vittoria dello scudetto della Roma. Gli ascolti sono altissimi per un’emittente così piccola (circa 2 milioni di telespettatori). La linea editoriale scelta per il canale è quella di una televisione giovanile in concorrenza con Italia 1. Per questo viene scelto come direttore di rete Roberto Giovalli, in passato alla guida della rete di Mediaset.

Vennero ingaggiate star provenienti dalle reti RAI e Mediaset come Fabio Fazio – che oltre a condurre il programma inaugurale, avrebbe poi dovuto condurre un proprio talk show che però verrà sospeso un giorno prima dell’esordio – oltre a Gad Lerner, come direttore del telegiornale (TG LA7) che ereditava la redazione del TMC News, l’ex velina Roberta Lanfranchi, Platinette, e i giornalisti Valeria Benatti e Giuliano Ferrara. Le produzioni trasmesse, alcuni erano format inediti, però non convincono e gli ascolti non raggiungono i livelli sperati con uno share medio del 2%, stesso risultatodi quando la rete si chiamava Telemontecarlo.

Dopo l’acquisizione di Telecom Italia da parte di Marco Tronchetti Provera a fine del 2001, cambiò la linea editoriale della rete che venne dedicata prevalentemente all’informazione e all’approfondimento giornalistico. Quasi tutti i programmi della gestione precedente vennero cancellati e cambiati i conduttori; venne cambiato anche il logo del canale dal 18 marzo 2002 che da arancione diventò grigio. Del precedente palinsesto rimangono pochi programmi come Il processo di Biscardi e se ne aggiungono di nuovi come Omnibus e Otto e mezzo.

Facebook Twitter Email

Copertine Rolling Stone Magazine.

Rolling Stone Magazine. Life’n’Roll.

Pubblicità copertine Rolling Stone.

copertine rolling stone italia

Jimi Hendrix: “Il re del 69.”

copertine rolling stoneSilvio Berlusconi: “La miglior copertina degli ultimi 150 anni.”

copertine rolling stone magazineAmy Winehouse: “Non si è rotta. Ha solo fatto crack.”

copertina rolling stone

Queen: “We still rock you.”


Copy writer: Luca Bartoli
Art director
: Luca Menozzi, Giuseppe Valerio, Pietro Mandelli, Angelo Ratti
Agenzia: D’Adda, Lorenzini, Vigorelli, bbdo, Milano
Cliente: Rolling stone magazine
Campagna Affissione

Facebook Twitter Email

Volkswagen Automatic Distance Control

Volkswagen

Affissione non convenzionale per Volkswagen Automatic Distance Control

copywriter Volkswagencopy writer Volkswagen

Rispettate la distanza di sicurezza.
Volkswagen Automatic Distance Control.


Automotive copywriter: Luca Bartoli
Art director: Roberto Rotte, Gabriele goffredo
Prodotto: Automatic Distance Control

Volkswagen

Da Wikipedia l’enciclopedia libera

Volkswagen (/ˈfɔlksˌvaˑgən/) è un produttore di automobili tedesco, marchio fondatore del Gruppo Volkswagen.

La Volkswagen, vocabolo che in tedesco significa letteralmente vettura del popolo, nacque sotto la dittatura nazionalsocialista di Adolf Hitler, nel 1937, per suo volere.

Negli anni trenta, infatti, Hitler voleva far realizzare un’automobile che potesse essere in grado di motorizzare il popolo tedesco di classe meno abbiente. L’incarico di realizzarne il progetto venne affidato all’ingegnere Ferdinand Porsche, titolare dell’omonimo studiodi progettazione nato nel 1931, col diktat di creare un’auto compatta, economica, semplice e robusta, facile da costruire in grande serie ed economicamente accessibile.

Nel 1936 vennero presentati tre prototipi (due berline e una cabriolet) al Führer, che diede ordine di trovare un luogo dove far sorgere la fabbrica per la produzione dell’auto del popolo. Si scelse un sito ove sarebbe stata costruita una nuova città attorno allo stabilimento, la futura Wolfsburg, in Bassa Sassonia, non molto distante da Hannover.

La cerimonia di posa della prima pietra, presieduta ovviamente, da Hitler, si svolse nel 1938, ma poco tempo dopo lo scoppio della Seconda guerra mondiale costrinse a convertire il progetto Typ 1 da civile a militare. Nacquero così le Kübelwagen (auto-tinozza), usate come mezzo di trasporto leggero dagli ufficiali della Wehrmacht e la “Schwimmwagen” (l’auto che nuota, ovvero anfibia).

Terminato il conflitto, grazie all’iniziativa di Ivan Hirst, maggiore dell’esercito inglese, e di Ferdinand Anton Porsche (figlio di Ferdinand), la fabbrica della Volkswagen venne riaperta. La direzione fu affidata a Heinz Nordhoff, ed il modello progettato nell’anteguerra, opportunamente aggiornato, entrò finalmente in produzione e fu immesso sul mercato con il nome commerciale di Volkswagen 1200, meglio conosciuto come Maggiolino (oppure KäferBeetle o Coccinelle, a seconda della lingua dei paesi di commercializzazione). Il successo fu letteralmente immenso.

Dal Maggiolino derivarono altri modelli di successo: il Typ 2, un veicolo commerciale di dimensioni medie, meglio noto successivamente come Transporter nella versione furgone e Microbus nella versione per trasporto passeggeri, e le vetture sportive Typ 83 (meglio note come Karmann-GhiaCoupé e Cabriolet).

Gli anni sessanta furono dedicati a ricercare un’erede al Maggiolino, in produzione da quasi vent’anni, che non ne rinnegasse l’impostazione tecnica. Vennero così introdotte le 1500/1600 e 411/412, che riscossero però un successo scarsissimo. Fu effettuato un primo tentativo di berlina media a trazione anteriore e motore raffreddato ad acqua, proponendo la K 70, che riscosse anch’essa un successo limitato. Intanto il Maggiolino, visto l’insuccesso degli altri modelli, proseguì la sua brillante carriera. Vennero apportate, tra l’altro, importanti modifiche stilistiche sia alla versione berlina che a quella cabriolet: in questi anni l’auto veniva chiamata comunemente con l’accrescitivo Maggiolone.

All’inizio degli anni settanta, comunque, non era ancora stata creata una degna erede del Maggiolino. Nel frattempo la casa tedesca era entrata in piena crisi finanziaria ed era urgentemente necessaria una nuova gamma di modelli, basati sulla trazione anteriore e contraddistinti per lo più da un design personale. Si decise così di affidarsi all’estro stilistico del giovane Giorgetto Giugiaro. Dalla sua “matita” vennero fuori veri successi, come la berlina media Passat (1973), erede della K 70, la coupé Scirocco (1974) e l’utilitaria Polo(1975). La vettura Volkswagen più riuscita del designer torinese è però la Golf, berlina compatta presentata nel 1974 come la tanto agognata erede del Maggiolino. Quest’ultimo, invece, venne assemblato in Europa fino al 1978, anno in cui la produzione fu confinata al Sudamerica. Nel 1979 furono presentate la Golf Cabriolet (realizzata dall’austriaca Karmann) e la Jetta, una berlina considerabile come versione a 3 volumi della Golf, con modifiche al frontale.

La Volkswagen Golf (quarta serie)

Negli anni ottanta uscirono le nuove generazioni dei modelli introdotti nel decennio precedente, centrando nuovamente il successo. Sul finire della decade il nome Scirocco lasciò il posto a quello di Corrado per la terza generazione delle vetture coupé.

Negli anni novanta la gamma fu estesa con l’introduzione della citycar Lupo nel 1998 (gemella della SEAT Arosa con cui condivideva il pianale), delle versioni familiari, denominate Variant, di Golf (1994) e Polo (1997) e della monovolume di grosse dimensioni Sharan nel 1995, realizzata con un progetto comune con la Ford (era infatti gemella della Ford Galaxy prima serie). Il nome Jetta, invece, a causa dello scarso successo commerciale della vettura in Europa, fu cambiato e lasciò il posto a quello di Vento prima, per la terza serie della vettura (1992), e Bora poi, per la quarta serie (1999). Nel 1992 la terza generazione della Golf guadagna il premio di Auto dell’anno. Ma la novità più interessante in questi anni fu sicuramente la nascita della New Beetle, edizione in chiave moderna del leggendario Maggiolino, che fece il suo debutto nel 1998 negli Stati Uniti, mentre in Europa fu commercializzata dall’anno successivo. Rispetto al Maggiolino, la New Beetle nasce come auto di classe medio/alta ed è basata sulla Golf, però non è riuscita ad emulare l’incredibile successo di vendite dell’antenata. Ai vertici della Volkswagen, nel frattempo, Hahn lascia il posto a Ferdinand Piëch (1993), nipote di Ferdinand Porsche. Nel 1997 inizia lo sviluppo della W12, una concept car ad alte prestazioni che stabilirà numerosi record di velocità, ma che non avrà poi un seguito produttivo.

Nel 2000 vengono introdotti i propulsori turbodiesel TDI con tecnologia iniettore-pompa e diventano di serie per tutti i modelli ABS e doppio airbag, mentre nel 2001 debutta il motore a benzina FSI ad iniezione diretta.

Nel 2002 nasce la prima ammiraglia di lusso della Volkswagen, la Phaeton, che condivide il pianale con l’Audi A8, ammiraglia dell’Audi. Nello stesso anno, Ferdinand Piëch lascia la presidenza nelle mani di Bernd Pischetsrieder, già in passato presidente della BMW.

Seguendo l’andamento del mercato e delle tendenze, l’anno seguente la Volkswagen crea un SUV, un grosso SUV di lusso, denominato Touareg, realizzato su una base meccanica in comune con l’Audi Q7 che verrà poi sfruttata anche dall’alleata Porsche per la realizzazione del Cayenne. Sempre nel 2003, la casa di Wolfsburg presenta la versione cabriolet della New Beetle, e la monovolume media a 7 posti Touran, oltre alla quinta generazione della Golf e alla sesta della Passat. Nel 2005 la casa commercializza la Fox, citycar che va a sostituire la Lupo (che non aveva ottenuto il successo sperato), e successivamente, dopo due anni in cui la Golf quinta serie aveva riscosso un successo commerciale inferiore alle aspettative, il prezzo viene riposizionato e ne vengono lanciate alcune varianti di carrozzeria: la Golf Plus (versione monovolume), la Jetta, (versione a tre volumi con il ripristino del nome originale per la sua quinta serie) e la Eos, una versione coupé-cabriolet (quest’ultima nel 2006).

Nel 2007 debuttano i propulsori TSI twincharged, le versioni Cross (con impostazione fuoristradistica ma senza trazione integrale) di Polo, Golf e Touran, la tecnologia di motori a impatto ambientale ridotto Bluemotion, sviluppata assieme a Mercedes-Benz, il SUV compatto Tiguan, di dimensioni minori rispetto al Touareg e realizzato anch’esso su base Golf, e le concept car “Up!” e “Space Up!”. Agli inizi del 2007, ai vertici della Volkswagen Martin Winterkorn sostituisce Pischetsrieder.

Al Salone di Detroit nel 2008 è stata presentata la Passat CC, una grande berlina-coupé a 4 porte, e la nuova edizione della Scirocco, anch’essa realizzata su base Golf. Quest’ultima, verso la fine del 2008, è giunta alla sesta generazione. Nel 2009 è uscita la quinta serie della Polo, che è stata eletta Auto dell’anno nel 2010, diventando la seconda vettura VW a guadagnare il premio, dopo la Golf III nel 1992. Nel 2011 la casa di Wolfsburg presenta il nuovo Beetle, più sportivo e filante del precedente, riproponendo in parte le linee della prima auto prodotta dal gruppo nel 1937, e la up!, innovativa superutilitaria derivata dalla concept presentata precedentemente, erede della Fox.

Facebook Twitter Email

Digitale Terrestre La7

LA7 porta l’alta qualità dei contenuti sul digitale terrestre.

Campagna per il lancio di LA7 sul digitale terrestre.

copywriter digitale terrestre

Che te ne fai del digitale terrestre se le trasmissioni che guardi sono terra terra?pubblicità digitale terrestre

A cosa ti serve l’alta definizione se non riesci a distinguere il tg dalla pubblicità?

copy writer digitale terrestre

A cosa ti serve il decoder se le notizie che ti danno sono criptate?

copywriting digitale terrestre

A cosa ti serve lo schermo piatto se i programmi che guardi lo sono già?


Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Luca Fontana
Agenzia: DLVbbdo, Milano
Cliente: La7
Proposte creative per Campagna Stampa

Digitale Terrestre

Da wikipedia l’enciclopedia libera

Nelle telecomunicazioni la televisione digitale terrestre, in sigla TDT o DTT, spesso anche abbreviata in digitale terrestre, è la televisione terrestre rappresentata in forma digitale. Da un punto di vista tecnico infatti l’informazione televisiva è un’informazione racchiusa in un segnale elettrico e in quanto tale può essere rappresentata in forma analogica o in forma digitale. Anche la rappresentazione analogica è utilizzata per la televisione terrestre. Tale televisione terrestre è chiamata televisione analogica terrestre e, proprio per il tipo di rappresentazione utilizzata per l’informazione elettronica, si contrappone alla televisione digitale terrestre.

Nel confronto tra la trasmissione analogica e quella digitale dei canali televisivi valgono le stesse considerazioni che possono essere effettuate in generale sul confronto fra tecnologie analogiche e digitali: i segnali analogici sono maggiormente soggetti a disturbi, in quanto il ricevitore non ha modo di distinguere una variazione di segnale dovuta a disturbo da un reale contenuto informativo; viceversa, il segnale digitale è per sua natura immune ai disturbi fintantoché rimangono di lieve entità. Tuttavia, mentre il segnale analogico degrada in modo continuo e, anche se fortemente disturbato, presenta comunque un contenuto almeno in parte comprensibile a un osservatore umano, il segnale digitale, invece, diventa indecifrabile oltre una certa soglia di disturbo e perde qualsiasi valore di informazione.

Vantaggi del digitale terrestre.

I principali benefici derivanti dall’introduzione della TDT sono:

  • un maggior numero di canali disponibili, grazie a tecniche di compressione dati che permettono di occupare solo 1/5 circa della larghezza di banda utilizzata per la trasmissione di un canale analogico;
  • una migliore qualità immagine/audio, grazie a tecniche di codifica di canale che lo rendono meno soggetto alle interferenze rispetto al segnale analogico, al prezzo di una quasi completa illeggibilità al di sotto di una certa soglia di potenza ricevuta;
  • la possibilità di veicolare contenuti video e audio con formato (16:9) e qualità molto simili ai DVD;
  • la possibilità di trasmissione di audio multiplo, per esempio in più lingue;
  • la possibilità di trasmissione ad alta definizione e anche come se essa fosse un cinema tridimensionale.

Per le trasmissioni predisposte è prevista una forma di interattività pilotata dal telecomando.

Facebook Twitter Email