Archivi categoria: Copywriting

Il copywriting secondo me: “scrivere per vendere e vendere usando unicamente le parole come strumenti di persuasione”. Qui nel mio copywriting portfolio una raccolta di campagne pubblicitarie: stampa e affissione, spot tv e radio, video web, digital, unconventional e non solo.

Quarantena con l’ex

Quando l’amore non finisce per tempo.

I loro sguardi s’incrociano, forse per l’ultima volta.
Tra loro è rimasta stima e amicizia. Dell’amore e della voglia di stare insieme neppure un riflesso sbiadito.
Lui: Quindi?
Lei: Quindi diciamocelo: è finita.
Lui: Meglio così dai.
Lei: Sì, ormai non sopportavo più neppure il tuo odore.
Lui: E io il suono della tua voce.
Lei: Però siamo stati bene, sono stati anni importanti.
Lui: Però adesso è finita.
Lei: La nostra storia era un paziente terminale…
Lui: …e questi mesi sono stati accanimento terapeutico.
(Sorridono entrambi, di quei sorrisi che in bocca lasciano l’amaro)
Lei: Domani viene mio zio col furgone e porto via tutte le mie cose.
Lui: Va bene, ti do una mano a fare i pacchi.
Lei: Grazie, è un questi momenti che mi accorgo di che bella persona sei. Ti meriti qualcuno che ti ami davvero.
Lui: Anche tu.
Lei: Aspetta. Che succede?
Lui: Deve essere una cosa seria. Alza il volume!
Lei: Ma sei sordo? Questa cosa di te proprio non mi mancherà.
Lui: Se è per questo a me non mancherà il tuo parlare sempre, anche quando dovresti stare zitta.
Lei: Coglione.
Lui: Zitta e alza il volume!
Lei: Cazzo dice Giuseppi…
Lui: …Conte?!?!?

Buona quarantena con l’ex a tutte le coppie che si stavano per lasciare.

Freelance copywriter: Luca Bartoli

I loro sguardi s'incrociano, forse per l'ultima volta.Tra loro è rimasta stima e amicizia. Dell'amore e della voglia…

Pubblicato da Luca Bartoli su Venerdì 13 marzo 2020

Sullo stesso tema:

 

Facebook Twitter Email
Condividi

Previsioni coronavirus e profezie quarantena

Cosa succederà se l’emergenza non finisce e la quarantena continua?

Previsioni e profezie ad minchiam:

Tra poco smetteremo di parlare di #quarantena nelle nostre giornate di quarantena. Sarà terribile, perché significa che è diventata la normalità.

Tra poco, partirà un mercato nero di parrucchieri a domicilio ed estetiste in casa che supererà il giro d’affari di prostituzione e droga pre-emergenza.

Tra poco, vista l’impossibilità di un controllo diffuso da parte delle forze dell’ordine, nasceranno spontanei comitati #DobbiamoRestareaCasa di quartiere per controllare l’applicazione delle norme. Tutti ne vorranno far parte per poter passeggiare con la scusa di controllare che gli altri non passeggino.

Tra poco, la chiusura dei supermercati la domenica provocherà un aumento delle trasmissioni virali nei supermercati il sabato.

Tra poco, viste le continue polemiche sui social, la possibilità di camminare e correre sarà ridotta alle scale del proprio palazzo con aumento vertiginoso degli incidenti condominiale e relativi contagi.

Tra poco, data la necessità di votare per referendum, regionali, amministrative ecc tutti dovremo usare la piattaforma Rousseau e Casalino sarà eletto Presidente della Repubblica.

Tra poco, a furia di cucinare, ci ritroveremo tutti ingrassati. Il combinato disposto tra l’estate imminente – che qualche irriducibile spera di fare fuori casa – e le palestre chiuse renderà le fit app costosissime.

Tra poco, saremo tutti #hikikimori, anche se oggi in pochissimi sappiamo cosa significa.
 
Tra poco, ogni psicologo online avrà più pazienti di quanti il suo studio virtuale riesca a ospitare.

Tra poco, “asintomatico” sarà l’aggettivo più usato. Coprirà un arco semantico da “fortunato” a “figlio di puttana, untore schifoso, verme e vigliacco”. Mentre l’insulto peggiore del vocabolario diventerà “runner“.

Tra poco tutte le attività commerciali e i locali aperti al pubblico, pur di riaprire, inseriranno al proprio interno un tabacchi. Lo Stato, per non farsi fregare, vincolerà gli acquisti alle sigarette, quindi “Una camicia e un pacchetto”, “Un caffè e un pacchetto”, “Un’insalata e un pacchetto” con le conseguenze per la salute pubblica che tutti possiamo immaginare.

Tra poco, gli scienziati ci comunicheranno che quello che stiamo vivendo si ripeterà ogni anno. I governi del mondo risponderanno uniti, istituzionalizzandolo e rinominando le stagioni “estate, autunno, inverno, quarantena e primavera”.

Tra poco, Zara presenterà la sua collezione smartworking: giacca e cravatta/foulard sopra + pigiama sotto.

Tra poco, vista l’impossibilità di litigare in assemblea, nei condomini regnerà l’armonia. Mentre tra condomini confinanti si registreranno atti di guerrilla urbana.

Tra poco, per impedire le speculazioni, tutte le Borse mondiali chiuderanno per riaprire 1 solo giorno dell’anno in cui concentrare le transazioni. Sarà il 20.08 in onore della crisi precedente che tutti rimpiangeranno con affetto. Nella prima seduta Amazon si comprerà FED e BCE insieme.

Tra poco, Netflix e Amazon produrranno instant serie a tema come “Il corriere” e “Tutti pazzi per la passeggiata” e Real Time il reality “Quarantene imbarazzanti”.

Tra poco, vista l’inefficacia della riforma del titolo V, le regioni italiane saranno abolite e unite in una unica regione non autonoma nominata “Italia-Padania-Borbonia” con un decreto approvato dal parlamento unito e dai governi regionali nella loro ultima sessione.

Tra poco, sul web spopoleranno i video che insegnano a creare smart drugs da prodotti in vendita al supermercato.

Tra poco, le vittime di incidenti domestici supereranno quelle degli incidenti stradali.

Tra poco, le banche centrali di Europa, America, Asia e Oceania nel tentativo disperato si metteranno a stampare moneta e distribuirla a tutti (helicopter meney, per i più studiati). Lo chiameranno “reddito di sopravvivenza” unico criterio necessario a riceverlo. La svalutazione monetaria altrui, renderà l’Africa il continente più ricco del Mondo. Isolati i pochi casi di #covid19, gli stati africani chiuderanno le frontiere e si compreranno il resto del mondo per pochi dirham.

Tra poco, vista la necessità impellente di medici, per diventarlo basterà dimostrare di saper fare le ricerche su Google. Per diventare infermieri invece basterà possedere uno smartphone.

Tra poco, una serie di decreti mai rettificati dal Parlamento e di ordinanze comunali congiunte sospenderanno i principali diritti civili.

Tra poco, le voci non allineate, i liberi pensatori e i giornalisti indipendenti potranno continuare a esprimersi. Ma dovranno farlo con modem a 56k.

Tra poco, anche affacciarsi al balcone sarà vietato con la scusa del “è pericoloso per il propagarsi del virus” e il nuovo hashtag #IoRestoaCasaMaProprioinCasa

Tra poco, le persone (economicamente sistemate dal reddito di sopravvivenza) saranno disposte a lavorare gratis per aziende di settori strategici, pur di uscire di casa. Qualcuno la chiamerà “vacanza” qualcun altro “turno d’aria”.

Tra poco, il capitalismo imploderà su se stesso. Quel che seguirà sarà peggio anche a detta di chi il capitalismo l’ha sempre combattuto.

Tra poco, 25 marzo e 3 aprile saranno rimossi per decreto dal calendario italiano, così come tutte le scadenze date dai governi stranieri dai loro. Questo genererà disallineamenti che in qualche anno renderanno impossibili gli appuntamenti internazionali.

Tra poco, anzi già ora – temo – stia facendo più danni la quarantena del covid19.
Comunque #AndràTuttoBene

Copywriter freelance e profeta: Luca Bartoli

Cosa succederà se l'emergenza non finisce e la quarantena continua? Previsioni e profezie ad minchiam.Tra poco…

Pubblicato da Luca Bartoli su Sabato 21 marzo 2020

Facebook Twitter Email
Condividi

#IoRestoaCasa e voglio correre

Il manifesto di chi vuol continuare a correre.

uscire a correre ed essere runner nonostante il coronavirus

Non sarà il vostro odio, né i richiami delle influencer.
Non sarà la vostra invidia, né le considerazioni di Sala sul fatto che il nostro “correre felici” fa sentire recluso chi ci guarda dal balcone (non hanno la TV questi?)
Non saranno i vostri “Dobbiamo restate a casa!” mentre vi accendete l’ennesima sigaretta e cucinate per ammazzare la noia.
Non saranno gli accidenti che ci tirate, né i vostri “Cosa succede se non corri per 2 settimane?”

Solo una modifica del decreto potrà fermarci.
Fino a quell’atto, sappiate che l’attività sportiva all’aria aperta (da soli e a distanza di sicurezza) non è fonte di contagio, bensì alza le difese immunitarie. Mentre i sentimenti negativi le abbassano.

E ora sguinzagliate pure la vostra negatività e il vostro odio, correremo più veloce anche di quelli.

Copywriter e runner: Luca Bartoli

Non sarà il vostro odio, né i richiami delle influencer. Non sarà la vostra invidia, né le considerazioni di Sala sul…

Pubblicato da Luca Bartoli su Giovedì 19 marzo 2020

Sullo stesso tema:

Facebook Twitter Email
Condividi

Complotto Coronavirus

Cosa c’è dietro al corona virus?

E se il coronavirus fosse solo una gigantesca operazione di marketing?
E se il corona virus un complotto dei poteri forti?
Chi ci guadagna se stiamo tutti a casa in quarantena?
Chi trae vantaggio dal panico collettivo?
Quale cospirazione c’è dietro?

Coronavirus powered by

chi c è dietro il coronavirus app food delivery cibo a casa
la lobby delle app che ti portano il cibo a casa
chi c è dietro il coronavirus shopping online e corrieri espresso consegne a domiciliol’associazione del commercio elettronico feat. i corrieri espresso riuniti
chi c è dietro il coronavirus mascherine mascherina anti contagio funziona
le industrie di mascherine riunite
chi c è dietro il coronavirus liquido disinfettante per le maniil cartello dei produttori di liquidi disinfettanti per le mani
chi c è dietro il coronavirus smartworking lavorare da casa in remoto
le aziende che sviluppano software per lo smart working
chi c'è dietro il coronavirus serie tv quali serie vedere
i produttori di serie tv infinite
chi c è dietro il coronavirus virologi che vogliono avere sempre ragionei virologi scontrosi che vogliono avere sempre ragione
chi c è dietro il coronavirus big pharma industrie farmaceutiche multinazionali
gli scienziati che hanno già il vaccino e stanno aspettando per metterlo sul mercato
corona virus powered by la portinaiala portinaia che non vuole tu scenda le scale quando le ha appena fattecoronavirus scuole chiuse bambini a casa maestre in vacanzai comitati di maestre che vogliono scuole chiuse, bambini a casa e vacanze extracoronavirus cinesi cinese cinai cinesi, tutti, indistintamente
coronavirus notizie giornali giornalisti
la lega giornalisti e giornalai uniti per vendere più copie
corona virus pensionati enti previdenziali enti pensionistici
gli enti che non possono permettersi di pagare la pensione a tutti
corona virus supermercati supermarket spese pazze
la lobby dei supermercati che avevano finito le offerte civetta
coronavirus penne lisce pastai venditori di penne lisce che vogliono il massimo spazi a scaffale

coronavirus codogno

quelli di Codogno che nessuno si era mai cagato prima

corona virus non si affitta ai settentrionali

i meridionali che è una vita che aspettavano di scrivere non si affitta ai settentrionali

corona virus salone del mobile fuorisalone milano

quelli che sperano che almeno a giugno non piova durante salone e fuorisalone

corona virus italiani respinti alla frontiera

tutti gli altri Paesi in cerca di una scusa per chiudere le frontiere agli italiani

corona virus lavarsi le mani

i comitati di mamme per farci lavare le mani ogni volta che tocchiamo qualcosa o qualcuno

corona virus influencer

gli influencer per ottenere un master in virologia presso l’Università della vita

coronavirus scope stanno dritte da sole

i rettiliani per prepararci ad adorare le loro sacre scopre che sanno in piedi da sole

corona virus cantanti sanremoi cantanti squalificati da Sanremo per farci concentrare su un altro argomento

coronavirus asociali epidemia pandemia

gli asociali per sterminare l’umanità e ricostruirne una a loro immagine e somiglianza

coronavirus chiusura centri commerciali

le commesse dei centri commerciali per farsi finalmente un weekend a casa

coronavirus baby sitter bambini a casa

le baby sitter per pagarsi le vacanze con 2 settimane di bambini a casa da scuola

corona virus pronto soccorso vuoto

gli operatori dei pronto soccorso per far sparire i codici bianchi

discoteche chiuse per coronavirus

la lega delle nonne unite contro la movida

palestre chiuse per coronavirus

chi lavora in palestra per vendicarsi di quelli che hanno chiesto “siete aperti a Natale?”

corona virus complotto usa

gli americani (ci sono sempre loro dietro a tutto)

Un fake news è una fake news.

Anche se la leggi su internet.
Anche se la condividono in tanti.
Anche se la dice uno che sembra tanto una brava persona.
Anche se la dietrologia è uno sport completo.
Anche se i politici la rilanciano.
Anche se una teoria del complotto è la spiegazione più semplice.
Anche se al bar la sostengono tutti.
Anche se pensare che dietro ci siano dei cattivi ci fa sentire più buoni.
Anche se lo dice tuo cugino.
Anche se dare la colpa a qualcuno è sempre confortante.
Anche se fare di tutta l’erba un fascio è tanto facile.
Anche se verificare le fonti è più complicato di condividere di getto.
Anche se a furia di ripeterla sembra vera.
Anche se non è sempre facile distinguerla da una notizia vera.
Anche se a volte sembra più verosimile di una notizia vera.
Anche se le versioni ufficiali non sempre concordano.
Anche se l’attualità spesso supera la fantasia.
Anche se incolpare gli altri ci fa sentire meno responsabili.
Anche una cospirazione è una spiegazione.
Anche se un titolo urlato attira più attenzione di una riflessione misurata.
Anche se l’umanità è capace di tutto.
Anche se talvolta è il modo più veloce di spiegare la realtà.
Anche se i complottisti pensano di avere sempre ragione.
Anche se nessuno la smentisce.
Anche se spiegherebbe tutto.
Anche se è trend topic.
Anche se le autorità prima dicono una cosa poi il contrario.
Anche se le notizie vere sono poco incoraggianti.
Anche se non ci sono spiegazioni più convincenti.

Campagna per la prevenzione di fake news e dietrologie nei giorni del Coronavirus.

Copywriter: Luca Bartoli, Milano
Art director: Andrea Sanapo, Roma

Sullo stesso tema:

Condividere questo post non vaccina dai virus,
ma previene il proliferare di fake news intorno a te.

Facebook Twitter Email
Condividi

Ringrazia che sono una signora

Operazione di guerrilla marketing per il lancio del nuovo singolo di Romina Falconi.

Lunedì 13 gennaio.

Sembrava un nebbioso lunedì qualsiasi a Milano, ma fin dalle prime ore del mattino non si è rivelato tale. I primi ad accorgersene sono stati i pendolari della tratta Milano-Mortara che hanno trovato sui sedili interi vagoni di volantini con la faccia di un ragazzo e le parole “Romano Falchetti sei un traditore farabutto. Hai ignorato le mie lacrime, ora ignora pure questo. E ringrazia che sono una signora”.

ringrazia che sono una signora treno guerrilla marketingI viaggiatori, alcuni divertiti da questa eclatante vendetta altri preoccupati, hanno subito iniziato a condividere immagini sui social e complice un post sul gruppo dedicato “La freccia delle risaie” la bizzarra notizia è diventata presto virale, ripresa da vari quotidiani locali e non.

lui la tradisce lei tappezza il treno con le sue foto sei un farabutto e ringrazia che sono una signora

viralità e ringrazia che sono una signora

tradita tappezza il treno e ringrazia che sono una signoraPassano poche ore e le immagini di un’utilitaria vandalizzata, con tanto di scritte a bomboletta “Bentornato traditore” sul cofano “E ringrazia che sono una signora” sulla fiancata, appaiono in numerosi gruppi chiusi di Facebook.

guerrilla marketing e ringrazia che sono una signora e ringrazia che sono una signora guerrilla marketing bentornato bastardo auto vandalizzata guerrilla marketing

Da qui si aprono una serie di dibattiti tra dimostrazioni di approvazione come “Ti stimo sorella…” o “UNA DI NOI!” e chi risponde “Spero che lui la denunci” (discussioni ancora in corso in molti casi). Contribuiscono al dibattito, quindi al buzz, chi racconta episodi analoghi (subiti) e chi ipotizza ironicamente “Avrà dimenticato la tavoletta alzata”. In più, molti utenti decidono di scaricare le foto e condividerle come post sul proprio profilo, innestando ulteriori discussioni e offrendo alle immagini una copertura davvero capillare.

La visibilità raggiunta è tale che, verso mezzogiorno, quando nei pressi della stazione Duomo della metropolitana appare un manifesto con gli stessi contenuti del volantino, alcuni utenti iniziano a unire i puntini e commentano i vari post con altri contenuti dell’eclatante vendetta della donna ferita “Sarà la stessa persona?”. manifesto stazione duomo – guerrilla marketingQuasi in parallelo, mentre ormai i quotidiani diffondono la notizia di una o più iniziative, sui principali gruppi dedicati a chi offre e cerca case in affitto a Milano appaiono le foto dell’auto martorizzata con l’annuncio “Cercasi monolocale per marito fedifrago”.
cercasi monolocale per marito fedifragoPer tutto il giorno, il buzz continua a crescere alimentato dalla curiosità degli utenti, da chi è andato a cercarsi il povero Romano Falchetti e non trovandone traccia ha commentato “Poverino si è cancellato dai social” a chi ha iniziato a ipotizzare un’operazione commerciale per il lancio di una nuova serie, di una date app o di un servizio di car sharing.
Commenti social guerrilla marketingPer molti utenti diventa una vera e propria caccia al tesoro, che include anche la foto del lenzuolo con la scritta “Bentornato a casa traditore!” esposta nel pomeriggio in zona City Life.
bentornato - guerrilla marketing e ringrazia che sono una signora

Martedì 14 gennaio.

Nel pomeriggio di martedì dopo che, essendo diventato il tema del giorno, su varie radio nazionali qualcuno aveva ipotizzato che dietro tutto ci fosse lei, Romina Falconi è uscita allo scoperto sui suoi profili Facebook e Instagram. “Mea Culpa, Vostro Onore, so io che ho creato tutto ‘sto casino […] il fatto è che tira più un pelo di vendetta che un carro d’amore” preannunciando, attraverso un’immagine, l’uscita del nuovo singolo Ringrazia che sono una signora”.

Mea Culpa, Vostro Onore, sono io che ho creato tutto ‘sto casino.La storia del traditore svergognato sul treno, il…

Pubblicato da Romina Falconi su Martedì 14 gennaio 2020

Mercoledì 15 gennaio.

Anticipato da una serie di considerazioni e ringraziamenti…

"Romina, ricorda le 3 regole d'oro che la cantautrice italiana non deve MAI sfidare:1- Usare malizia, seriamente o per…

Pubblicato da Romina Falconi su Mercoledì 15 gennaio 2020

…esce Ringrazia che sono una signora quinto singolo estratto da Biondologia. 

Ringrazia che sono una signora – video diretto da Luana Corino

Scritto da Romina Falconi
Casa di produzione: Freak&Chic
Regia: Luana Corino
Aiuto Regia: Luca Tartaglia
DOP: Melissa Lianza Operatore: Lorenzo Biasia Produzione e Montaggio: Luca Tartaglia e Luana Corino Ass.
Produzione: Sole Limiroli
Make up & Hair Style: Emanuela Caricato Ass
Make up: Gaia Ballarini
Costumisti e Sylist: Flavia Cavalcanti, Mr Bitter, Carlo Chieco, Manuel Attardi
Grafiche: Immanuel Casto
Tecnica: Camera Service
Location: Big Eyes Studio
Attori: Franco Trentalance, Sabrina Bambi, Sara Wonder Guastalla, Luca Bartoli, Marco Montanari Nello Savinelli, Marco Fassi, Samaele Tripoli Si ringrazia inoltre: Marco Piraccini, Massimiliano Longo, Queen Carmela

Perché utilizzare il guerrilla marketing per promuovere un singolo?

A giustificare la scelta di questa forma di promozione è l’artista stessa – in concerto a marzo negli auditorium di Roma e Milano – concludendo il suo post “E anche senza super poteri e con pochi mezzi, si può e si deve arrivare ovunque.

Tecnicamente questa operazione è estremamente vicina all’idea originale di guerrilla marketing. Secondo il suo fondatore, Jay Conrad Levinson, una forma di promozione non convenzionale e a basso costo, destinata proprio alle piccole e medie imprese. Il mezzo ideale per promuovere un’artista indipendente come Romina Falconi e una realtà non allineata con Freak&Chic disposti a – fottere il mercato per entrarci – cit.

Ideazione e creatività: Romina Falconi, Luca Bartoli (copywriter), Jacopo Levantaci
Produzione:  Freak&Chic

Torna a copywriting portfolio

Ringrazia che sono una signora – testo

Non rispondo alla tua guerra
Io so essere migliore
Vuoi vedermi a terra ma non do soddisfazione
Ringrazia che sono una signora
Nella schiena ho il tuo pugnale
Resto calma ma ti colpirei sai pure dove
Ringrazia che sono una signora
Non voglio essere volgare
A quello ci pensa tua madre
M’incazzo come un’ape
Ti buco tutte le ruote
Niente vendetta prometto
Fuori sorrido ma dentro
Dentro ti vorrei frustare
Tutti professano il perdono
Ma non ci crede mai nessuno
Perdona tu un paio di palle
Dopo un calcio in culo
Fai la pace solo dopo,
Quando passa tutto l’odio
Si però avrei preferito non soffrire proprio
Ringrazia che sono una signora
E qui lo dico e qui lo nego
Voglio colpirti da dietro
M’incazzo come un’ape
Ti buco tutte le ruote
Niente vendetta prometto
Fuori sorrido ma dentro
Dentro ti vorrei scuoiare
Ce l’ho con te
Ma la mia vera vendetta è riderti in faccia
Ce l’ho con te
Io sarò molto elegante, indifferente ma poi
M’incazzo come un’ape
Ti buco tutte le ruote
Niente vendetta prometto
Fuori sorrido ma dentro
Dentro ti vorrei scuoiare
Facebook Twitter Email
Condividi

Bata

Me  & Comfortable with it

Pubblicità scarpe Bata in Italia.

Icona forse, standard mai.

pubblicità bata copywriter luca bartoli icona forse standard mai

Non tutte le piccole donne vogliono crescere.

pubblicità scarpe bata copywriter luca bartoli non tutte le piccole donne vogliono crescere

Chi ha detto che l’ora del tè sia solo per le regine?

pubblicità scarpe bata copywriter luca bartoli chi ha detto che l’ora del te sia solo per le regine

Bambolina a chi?

pubblicità bata copywriter luca bartoli bambolina a chi

Voglio arrivare lontano, quindi rallento.

pubblicità bata copywriter luca bartoli voglio arrivare lontano quindi rallento

Che pausa è se resti in ufficio?

pubblicità scarpe bata copywriter luca bartoli che pausa è se resti in ufficio

Come aspettare l’onda perfetta: cavalcarle tutte.

pubblicità bata copywriter luca bartoli come aspettare l onda perfetta cavalcarle tutte

Non mi serve una valigia per sentirmi in vacanza.

pubblicità scarpe bata copywriter luca bartoli non mi serve una valigia per sentirmi in vacanza

Sole, mare e sei già in happy hour.

pubblicità scarpe bata copywriter luca bartoli sole mare e sei già in happy hour

E se tutto fosse semplice come sembra?

pubblicità bata scarpe copywriter luca bartoli

Ore 11:30 stile libero.

pubblicità scarpe bata copywriter luca bartoli ore 11 30 stile libero
Copywriter freelance: Luca Bartoli
Cliente: Compar
Prodotto: Scarpe Bata
Produzione: Condé Nast, Milano
Pubblicità stampa
Torna a copywriting portfolio

Ottimizzazione “copywriter bata”, “pubblicità bata” e “copywriter scarpe”

seo copywriter bata
ottimizzazione pubblicità bata
ottimizzazione seo copywriter scarpe

Vuoi saperne di più e ricevere un preventivo per i miei servizi di copywriting, inclusi quelli da seo copywriter? Scrivimi pure a lucabartoli@gmail.com

Facebook Twitter Email
Condividi

Lamborghini Huracán Spyder

Own the sky.

Pubblicità Lamborghini Huracán Spyder.

Teaser: “The sky will never be the same”

Video: “Own the sky”


Copywriter: Luca Bartoli
Art director: Daniel Cambò
Cliente: Lamborghini
Prodotto: Nuova Lamborghini Huracán Spyder
Spot web

Torna a copywriting portfolio

Brochure  & testi sito

pubblicità lamborghini huracan spydernuova lamborghini spydermigliori pubblicità lamborghinicopywriter lamborghinicopwriting lamborghinimiglior lamborghinimiglior copywriting lamborghinistorytelling lamborghini“QUESTO È STATO IL MOMENTO IN CUI HO DECISO DI CREARE L’AUTO PERFETTA.” Ferruccio Lamborghini

INSPIRING TECHNOLOGY

NUOVA LAMBORGHINI HURACÁN SPYDER

SENZA LIMITI

Progettata per tagliare l’aria e fondersi con il cielo, la nuova Huracán Spyder rappresenta uno degli apici del gusto e dell’artigianalità made in Italy. Aerodinamica bellezza, finiture di pregio e potenza pura per essere la tua più intensa emozione su quattro ruote.

NESSUNO DAVANTI A TE.
E NEPPURE SOPRA.

La tecnologia si apre all’emozione con performance senza limiti e controllo assoluto.Un concetto di spyder elevato a prestazioni e sensazioni proprie di un coupé. Una sfida vinta riprogettando ogni elemento con il preciso obiettivo di eliminare il tetto senza compromettere in alcun modo aerodinamica e rigidità strutturale.

NON ACCONTENTARTI DI TOCCARE IL CIELO CON UN DITO.

Alle tue spalle il rombo del potente V10, sopra la testa le nuvole che non riescono a staccarti gli occhi di dosso, davanti hai solo l’orizzonte pronto a essere raggiunto.
E se ti accorgi di tutto questo, significa che non hai ancora schiacciato sull’acceleratore.

L’UOMO HA SEMPRE SOGNATO DI RIUSCIRE A VOLARE.
OGGI TU PUOI POSSEDERE IL CIELO.

Dopo aver conquistato la terra, tutta la potenza e la tecnologia di cui hai bisogno per domare anche il cielo con l’istinto.

  • Motore aspirato V10.
  • Trazione integrale con frizione elettro idraulica multi-disco.
  • Lamborghini Doppia Frizione (LDF) cambio a sette rapporti con doppia frizione.
  • ANIMA (Adaptive Network Intelligent MAnagement) per cambiare. tra le modalità Strada, Sport e Corsa.
  • Struttura ibrida in alluminio e carbonio.
  • Tettuccio ultraleggero con apertura in 18 secondi, in marcia fino a 50 km/h.

I NUMERI POSSONO SPIEGARE TUTTO. ANCHE UN’EMOZIONE.

Motore

V10 90° IDS, 40 valvole

Trazione

4 ruote motrici controllate elettronicamente

Telaio

Ibrido in alluminio e fibra di carbonio

Cilindrata

cm3

5.204

Potenza massima

KW/CV*

449/610

a

RPM

8.250

Coppia massima

Nm

560

a

RPM

6.500

Rapporto di compressione

12,7:1

Freni

Pinze fisse in alluminio a 6 pistoncini anteriori e 4 posteriori.

Freni a disco in materiale carboceramico ventilati e perforati.

Cerchi

Cerchi in lega da 20’’

Velocità massima

km/h

324

Accelerazione 0-100 km/h

s

3,4

Accelerazione 0-200 km/h

s

10,2

Consumi (ciclo combinato)**

l/100 km

12,3

Emissioni di CO2

g/km

285***

Massa a secco

kg

1542 ****

Chi guida la nuova Lamborghini Huracán Spyder è padrone del cielo. Parola di stv DDB, che vince la gara per spot

Da YouMark

La collaborazione tra Lamborghini e stv DDB fa un passo avanti. Dopo il lavoro sugli aspetti strategici della comunicazione di marca, sul posizionamento e il lancio all’ultimo salone di Parigi della concept car ibrida Asterion, mentre è in atto la revisione dell’identità del brand su tutti i touchpoint (dai concessionari al sito web), arriva il primo film prodotto assieme, frutto di una gara che ha visto confrontarsi diverse agenzie.

Online dal 15 settembre, in concomitanza con la conferenza stampa di presentazione a Francoforte della nuova Lamborghini Huracán Spyder, il video fa rivivere le emozioni che la vettura può trasmettere, dalle sensazioni della strada fino a quelle che può offrire il cielo.

Proprio la dialettica tra la supercar in versione cabrio e il cielo è al centro della storia, che si apre in una città sotto la pioggia. Un uomo e una donna si preparano a uscire e per un istante si fermano a osservare il muro di nubi che sovrasta tutto. Si guardano e sorridono: hanno deciso che quella è una giornata perfetta per godersi una corsa sulla Lamborghini Huracán Spyder e non saranno certo le condizioni meteo a fargli cambiare idea. Quando salgono a bordo, infatti, la prima cosa che fanno è aprire la capotte. Saranno la potenza dell’accelerazione e un percorso articolato attraverso le diverse configurazioni di guida a far sì che il cielo si squarci al passaggio del bolide, lasciando filtrare il sole. Chiude il claim di campagna Own the sky.

SEO ottimizzazione “copywriter lamborghini” e “pubblicità lamborghini”

ottimizzazione copywriter lamborghini seo pubblicità lamborghini

Vuoi saperne di più sui miei servizi di copywriting ottimizzazione siti? Scrivimi pure a lucabartoli@gmail.com

Facebook Twitter Email
Condividi

Audi Q3 Verve

Suv and the city.

Audi Q3 Verve.

suv and the city pubblicità audi q3 verve
Gustatevi la comodità e la bellezza degli interni, impreziositi dalle luci a LED. Rinunciate ai compromessi, con i sensori di parcheggio e la chiave comfort dotata di tecnologia Keyless-go. Innamoratevi della verniciatura completa e non preoccupatevi di dover scegliere: la capienza del pacchetto portaoggetti completo vi sorprenderà. Audi Q3 Verve, la bellezza in ogni suo dettaglio.
www.Q3verve.it

Audi
All’avanguardia nella tecnica.

Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Gaetano Cerrato
Cliente: AUDI
Pubblicità stampa

Torna a copywriting portfolio

Ottimizzazione SEO “audi q3 verve”, “pubblicità audi q3 verve” e “copywriter audi q3”

ottimizzazione seo audi q3 verve ottimizzazione pubblicità audi q3 seo copywriter audi q3

Vuoi saperne di più e ricevere un preventivo per i miei servizi di copywriting, inclusi quelli da seo copywriter? Scrivimi pure a lucabartoli@gmail.com

Facebook Twitter Email
Condividi

Audi TT

Radio Audi TT.

Manifesto Audi TT.

Copywriter: Luca Bartoli
Cliente: Audi
Prodotto: Audi TT
Speaker: Simone d’Andrea
Casa di produzione: Eccetera
Spot radio

Torna a copywriting portfolio

Script Audi TT.

Non mi hanno costruito per stare nell’ombra o per confondermi nel traffico.
Non offro l’anonimato, neppure come optional.
Posso essere solo di chi sa reggere gli sguardi che attiro e anche le critiche.
Di me hanno già detto che sono troppo,
ho un design troppo estremo, offro prestazioni troppo esagerate,
e il mio cruscotto Virtual Cockpit? Troppo tecnologico e troppo ad alta definizione.

Hanno ragione: sono troppo… per loro!

Nuova Audi TT. Nient’altro.
Scoprimi negli showroom Audi.

Ottimizzazione SEO “pubblicità audi tt” e “copywriter audi tt”

ottimizzazione pubblicità audi tt seo copywriter audi tt

Vuoi saperne di più sui miei servizi di copywriting ottimizzazione siti? Scrivimi pure a lucabartoli@gmail.com

Facebook Twitter Email
Condividi

Audi A4 Allroad quattro

On/off-road.

Pubblicità Audi A4 allroad quattro.

pubblicità audi a4 allroad automotive copywriterpubblicità audi a4 allroad automotive copy writer

La libertà si conquista anche con piccoli gesti.

On/off-road.

Nuova A4 allroad quattro con Audi drive select e modalità offroad.

pubblicità audi a4 allroadpubblicità audi a4 allroad copywriterNuova Audi A4 allroad quattro, grazie alle sue soluzioni tecniche all’avanguardia, rappresenta una vera e propria rivoluzione in campo automobilistico. Il suo Audi drive select con la nuova modalità offroad vi garantisce prestazioni ottimali anche su strade non asfaltate, mentre gli ammortizzatori adattivi si adeguano elettronicamente alle caratteristiche del fondo stradale,offrendovi dal massimo del dinamismo al massimo del comfort. Prestazioni e controllo sono amplificati dalla trazione integrale quattro e dal nuovo servosterzo elettromeccanico, per trovare la vostra strada anche dove la strada non c’è. Scopritela su www.audi.it

Gamma A4. Valori massimi: consumo di carburante (l/100 km): ciclo urbano 7,7 ciclo extraurbano 5,6 - ciclo combinato 6,4; emissioni CO2 (g/km): ciclo combinato 147.

[socialring]

Automotive Copywriter: Luca Bartoli
Art director
: Mario Luca Giordano
Cliente: AUDI
Pubblicità stampa

Torna a copywriting portfolio

Ottimizzazione sito “pubblicità audi allroad” e “copywriter audi allroad”

seo copywriter audi allroad pubblicità audi allroad ottimizzazione

 

Vuoi saperne di più sui miei servizi da copywriter inclusi quelli di seo copywriting? Scrivimi pure a lucabartoli@gmail.com

Facebook Twitter Email
Condividi